Record details

back   new search  

Record number 6997

Bibliographic levelConstituent unit
Document typeHandwritten music
DateUncertain date, 1660-1700
ComposerCesti, Antonio [Pietro] (1623-1669)
TitleCantata à voce sola con vv.del Sig.re Ab:te cesti
Musical presentationFull score
Publication[s.l. : copia, 1660-1700]
Physical descriptionP. 53-68 [c. 27-34v]. Watermark: not registered.
NotesE’ indicata la ripetizione del refrain 1.1 dopo 2.1 e dopo 5.1.
Uniform titleNon si parli più d'amore. Cantata
Medium of performance1V,3str: S,2vll,bc
Bibliographic repertoriesRISM A II: 703002664 external link
Bibliography
Analytical description1.1: (Aria-refrain, re maggiore, c)
Non si parli più d’amore
2.1: (Aria, re maggiore, c)
Del mio cor l’aspre catene
3.1: (Recitativo-arioso, c)
Finché frode mendace
4.1: (Aria cavata, 3/2)
Chiamai dolce il penar caro il soffrire
5.1: (Recitativo-arioso, c)
Hor che cauto m’avveggio
Is part ofComposizioni vocali da camera (record n. 6929)
Poetical text transcriptionNon si parli più d’amore
Si dia bando alla beltà
E trionfi nel mio core
La gradita libertà.

Del mio cor l’aspre catene
Dure più d’un adamante
Sono infrante
E le rigide mie pene
Che parevano infinite
Son finite
Né più gode al mio dolore
L’altrui fera crudeltà.
Non si parli più d’amore
Si dia bando alla beltà.

Fin che frode mendace
I rai non profanò di due pupille
Dell’amorosa face
Lieto adorai le fervide faville
E benché esposto a barbaro martire
Chiamai dolce il penar caro il soffrire.

Hor che cauto m’avveggio
Da riso mentitore
Esser gl’astri d’un labro idolatrati
Gl’affetti mal nati
D’un aborrito amor più non vaneggio
Onde l’odiato ardore
In un eterno oblio la tomba avrà.
 Document image © Bruxelles - Conservatoire Royal, Bibliothèque
CountryItaly
LanguageItalian
ShelfmarkB-Bc - Bruxelles - Conservatoire Royal, Bibliothèque
15322 (3)

   Record by Teresa M. Gialdroni