Record details

back   new search  

Record number 5512

Bibliographic levelConstituent unit
Document typeHandwritten music
DateUncertain date,
ComposerPorpora, Nicola (1686-1768)
TitleCantata a Voce Sola / Del Sig.r Nicolò Porpora
Musical presentationFull score
Publication[S.l. : copia, 1741-1760]
Physical description1 partitura (cc. 39-46) ; 210x270mm. Watermark: not registered.
NotesCantata contraddistinta dal "N. 5".
Uniform titleSorge la bella aurora. Cantata
Medium of performance1V,1str: S,bc
Bibliographic repertoriesSBN: IT\ICCU\MSM\0079625 external link
BibliographySutton 1974: 112
Analytical description1.1: (Aria, mi maggiore, c)
Sorge la bella aurora
2.1: (Recitativo, c)
Così quest'alma mia
3.1: Allegro (Aria, mi maggiore, 3/8)
Fugge Febo perché teme
Is part ofCantate e arie (record n. 5506)
Poetical text transcriptionSorge la bella aurora
I vaghi prati indora
E rende lieti i fior,
E l’usignuol intanto
Esprime col bel canto
La pena del suo cor.

Così quest’alma mia
Al susurrar di vaghi zefiretti
E del Sebeto in su l’amena sponda
Cerca ma cerca invano
Il perduto suo bene,
E soffre crude pene
Nel vedersi lontan dal suo bel sole
Solo si riconsola.
Quando Febo si tuffa a Teti in seno
Perché vede il suo nume
Precorrer lo splendor d’argenteo lume.

Fugge Febo perché teme
Ch’oscurato il suo splendore
Sia da quella vaga stella
Che m’accese in petto il cor.
Dal dolor sì afflitto geme
Disperato questo core
Che la morte di sua sorte
Può placar il fier rigor.
 Document image 
 Document image 
Web resources Internet Culturale. Digitalizzazione completa
CountryItaly
LanguageItalian
ShelfmarkI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
34.6.25 (olim Cantate 44)(6)

   Record by Giulia Giovani