Record details

back   new search  

Record number 10906

Bibliographic levelConstituent unit
Document typeHandwritten music
DateUncertain date, 1792
ComposerPalma [De Palma, Di Palma], Silvestro (1754–1834)
TitleValle Nel Tutore Burlato [i.e. Le Nozze in Villa] / 1792 / Duetto / Eh’ Zì Zì / Del Sig.r Silvestro Pallma[!]
Musical presentationFull score
Publication[S.l. : copia, 1792]
Physical descriptionP. 91-103 [i.e. 106] ; 220x300 mm. Watermark: Presente ma non determinata.
NotesDuetto tratto da Le nozze in villa (Lisa, Cavalier Giocondo: I, 5), intermezzo per musica di Silvestro Palma su libretto anonimo (Roma, Teatro Valle, carn. 1792); cfr. Corago: http://corago.unibo.it/libretto/DRT0030653 e Sartori 1990-94: 16796. A p. 98, misure 10-11, è inserita una parte di "Ob.[oe]" in quella di violino; a p. 101, vuota: "Volti"; il testimone è mutilo e termina a p. 102-103 [i.e. 105-106] (le odierne p. 102-103, senza paginazione, erano un tempo incollate); le p. 107-111 sono mancanti.
Uniform titleLe nozze in villa. Eh zì zì contino bello. Duet
Medium of performance2V,2str: S,B,vl/ob,b
Bibliographic repertories
Bibliography
Analytical description1.1: And.no (Duet, sol maggiore, c; S,B,vl/ob,b)
Lisa, Cavaliere [Giocondo], Eh... zì... zì, contino bello
Is part ofDuetti (record n. 10899)
Poetical text transcription[Lisa]
Eh... zì... zì, contino bello,
Son alfin rimasta sola:
Pure almeno una parola
Con voi, caro, dir potrò.
[Cavaliere]
Ma una sola parolina
Così in fretta dirmmi, o cara,
È una pena troppo amara
Che soffrire oh Dio, non so.
[a 2]
Contentiamoci per ora
Di quel poco che si può.
[Lisa]
Dirò, dunque, in abrégé
Che voi, cara, mi piacete.
[Cavaliere]
Ed in tuon d’alamiré
Vi dirò che amabil siete.
[Lisa]
Ah... sentite che sospiro.
[Cavaliere]
Ah... bel bello, io già deliro.
[Lisa]
Sì, voi siete occhi furbetti.
[Cavaliere]
Anzi, voi mie’ cari occhietti.
[a 2]
Siete quelli che mi fate
Pian pianino delirar.
[Lisa]
Sento gente... de’, fuggite:
Ritornatevi a celar.
[Cavaliere]
Col dottor non voglio liti [i.e. lite],
Là mi vado a ritirar.
[Lisa]
Oh, che odore disgustoso,
De’, gettatelo in malora...
Va il mio mal crescendo ognora,
Bramerei piutosto un tè.
Sta’ a veder che torna or ora,
Questa bestia ha [l’ali al piè.]
 Document image © Perugia - Biblioteca privata Galliano CIliberti
 Document image © Perugia - Biblioteca privata Galliano CIliberti
 Document image © Perugia - Biblioteca privata Galliano CIliberti
CountryItaly
LanguageItalian
ShelfmarkI-PEciliberti - Perugia - Biblioteca privata Galliano CIliberti
Duetti J.L./2019(7)

   Record by Giovanni Tribuzio