Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 2569

Livello bibliograficoMonografia
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1680-1690
CompositoreStradella, Alessandro (1639-1682)
CompositorePasquini, Bernardo (1637-1710)
CompositoreViviani, Giovanni Bonaventura (1638-1692)
CompositoreLanciani Flavio Carlo (1661-1706)
CompositoreColonnese, Filippo
CompositorePacieri, Giuseppe (morto dopo il 1700)
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
PossessoreOttoboni, Pietro (1667-1740)
Titolo[16 cantate]
PresentazionePartitura
PubblicazioneRoma : copia, (1680-1690)
Descrizione fisica1 partitura (I, 178 c.) ; 205x270mm. Filigrana: non rilevata.
Note generaliIl manoscritto proviene probabilmente dalla collezione musicale del cardinale Pietro Ottoboni. La data "1684" sulla cantata "L'Alba, ch'in oriente" di Filippo Colonnese suggerisce che il manoscritto è stato compilato intorno la metà degli anni Ottanta del Seicento.
Titolo uniformeCantate da camera. Cantata,
Repertori bibliograficiRISM A II: 806149509
BibliografiaRoberts.
Contiene1. Io non voglio amar più donna ch'è bella (scheda n. 2570)
2. Ora che densa e procellosa nube (scheda n. 2571)
3. Già l'alba luminosa (scheda n. 2572)
4. Crudo ciel, fato rio, speranza, aita (scheda n. 2573)
5. Che siete, ombre notturne (scheda n. 2574)
6. L'Alba, ch'in oriente (scheda n. 2575)
7. Queste, Tisbe, t'invio (scheda n. 2576)
8. Dimmi o cor come ti senti (scheda n. 2577)
9. Filli, svelami a pieno (scheda n. 2578)
10. Lilla, che val, che riamato amante (scheda n. 2579)
11. Ardea di giusto sdegno (scheda n. 2580)
12. Sprezza pur la libertà (scheda n. 2586)
13. Oh di quante tra l'onde (scheda n. 2581)
14. Con penoso languire (scheda n. 2582)
15. Mio cor, non ci pensare (scheda n. 2583)
16. Il destin vuol, ch'io pianga (scheda n. 2584)
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneGB-Lbl - London - British Library
Add.39907

   Scheda a cura di Berthold Over