Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 1646

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1750
CompositoreHändel, Georg Friedrich (1685-1759)
TitoloAure soavi e liete. Cantata IX
PresentazionePartitura
Pubblicazione[S.l. : Copia, 1700-1750]
Descrizione fisicaC.25r-28r. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeAure soavi e liete. Cantata, 1v, 1str, S, bc
Repertori bibliograficiSBN: IT\ICCU\MSM\0082496
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, si bem. maggiore, c)
S: Aure soavi e liete
%@c %@c %C-1$bBE@c4'BB8-BG8.G6xF/8GG4-''E8EC/4'A8ABBB8-
2.1: (Aria, si bem. maggiore, c)
Care luci che l'alba rendete
3.1: (Recitativo, si bem. maggiore, c)
Pietà Clori pietà
4.1: (Arietta, do minore, 3/8)
Un'aura flebile
Fa parte diCantate (scheda n. 1589)
Trascrizione del testo poeticoAure soavi e liete
Ombre notturne e chete
Voi dall’estivo ardore
Dolci ne difendete
Ma non trova il mio core
Nel suo cocente ogn’or foco amoroso
Chi lo difende o chi gli dia riposo
Onde fra voi solingo
Di parlar a colei che pur non m’ode
Aure soavi ombre notturne io fingo.

Care luci che l’alba rendete
Quando a noi così belle apparite
Voi nel cor mille fiamme accendete
Ma pietà dell’ardor non sentite.

Pietà Clori pietà
Se quel che pietà sia
Dentr’al tuo cor si sa
Deh fa che l’alma mia
Veda e conosca a prova
Che la pietà nel tuo bel cor si trova.

Un’aura flebile,
Un’ombra mobile
Sperar mi fa
Che Clori amabile
Nell’alma nobile
Senta pietà.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
33.2.14(9)

   Scheda a cura di Miriam Loro