Record details

back   new search  

Record number 8617

Bibliographic levelConstituent unit
Document typeHandwritten music
DateUncertain date,
ComposerPorpora, Nicola (1686-1768)
LyricistMetastasio, Pietro (1698-1782)
OwnerCapece Minutolo, Clotilde
TitleCantata Prima
Musical presentationFull score
Publication
Physical descriptionP. 1-16 [c. 1-8] ; 220x280. Watermark: not registered.
NotesLa cantata presenta una paginazione originale e una catulazione più recente realizzata a matita.
Uniform titleD'amore il primo dardo. Cantata
Medium of performance1V,1str.: S,bc
Bibliographic repertoriesSBN: MSM0081340 external link
Bibliography
Analytical description1.1: Affettuoso (Aria, sol minore, 12/8; S.bc)
S: D'amore il primo dardo
2.1: Recitativo (Recitativo, c; S.bc)
S: Fra gli amorosi lacci
3.1: Allegro (Aria, do maggiore, 6/8; S.bc)
S: Ch'io mai vi possa
Is part of12 cantate per voce sola di soprano di Nicola Porpora (record n. 8616)
Poetical text transcriptionD’amore il primo dardo
Che m’ha piagato il sen
Venne dal tuo bel guardo,
Fille, mio caro ben mia dolce pena.
Ma troppo al core amante
Per la tua crudeltà
Pesante, oh dè si fa la tua catena.

Fra gli amorosi lacci
Come s’arda e s’agghiacci
A un punto sol, tu m’insegnasti, o cara,
E la favella usata
D’ogni alma innamorata,
Dal primo dì che libertà perdei,
Appreser da’ tuoi sguardi i sguardi miei.
Tu il sai, Fille crudele,
E mi chiami infedele?
Ascolta, ingrata, ascolta
Per mio minor tormento;
Pensaci un’altra volta,
Pensaci un sol momento;
E se degno io ne sono,
Torna a dirmi infedele, e ti perdono.

Ch’io mai vi possa
Lasciar di amare,
No, nol credete,
Pupille care;
Né men per gioco
Vi ingannerò.
Voi sole siete
Le mie faville,
E voi sarete,
Care pupille,
Il mio bel foco
Sin ch’io vivrò.
 Document image 
CountryItaly
LanguageItalian
ShelfmarkI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
6.3.4(1) [olim Cantate 233(2)(1)]

   Record by Giacomo Sances