Record details

back   new search  

Record number 5533

Bibliographic levelConstituent unit
Document typeHandwritten music
DateUncertain date,
ComposerMarcello, Benedetto Giacomo (1686-1739)
TitleS.r Marcelli
Musical presentationFull score
Publication[S.l. : copia, s.d.]
Physical description1 partitura (cc. 176-179) ; 210x265mm. Watermark: not registered.
NotesLa cantata non è identificata nel manoscritto con un numero progressivo; potrebbe essere stata aggiunta tardivamente all’unità bibliografica.
Uniform titleIn due pupille nere. Cantata
Medium of performance1V,1str: S,bc
Bibliographic repertoriesSBN: MSM0079646 external link
BibliographySelfridge-Field 1990: A147
Analytical description1.1: (Recitativo, c)
In due pupille nere
2.1: (Aria, fa maggiore, c)
Caro labro, pupilla vezzosa
3.1: (Recitativo, c)
Ma fortunato invero
4.1: (Aria, si bem. maggiore, 12/8)
Vaga beltà che piace
Is part ofCantate e arie (record n. 5506)
Poetical text transcriptionIn due pupille nere
Io viddi un dì scherzar Amor e viddi
Le grazie sul bel labro
Formar soavi accenti
E la candida man sul plettro aurato
Fra l’aure mormorar di bei concenti.

Caro labro, pupilla vezzosa
Quanto dolce è vostr’aura amorosa
All’amante fedele mio cor.
Dal bel labro che dolce favella,
Da pupilla che par vaga stella
Sente l’alma dolcezza d’Amor.

Ma fortunato invero
Tu saresti cor mio
Se t’avvinse in sorte d’imprimer dolci basi
Su quel labro vermiglio
All’or che dolce canta e dolce ride
O pur sul nero ciglio
Scorgessi Amore in tuo favore armato
Ogni dolor passato
Tornerebbe in contento
Saria dolce il penar, gioia il tormento.

Vaga beltà che piace
Può con pietoso
Sguardo amoroso
Render soave
La piaga del cor.
E fabbra di pene
Qual ora è crudele
Ma resa fedele
Dispensa ad ogn’alma
Le gioie d’Amor.
 Document image 
Web resources Internet Culturale. Digitalizzazione completa
CountryItaly
LanguageItalian
ShelfmarkI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
34.6.25 (olim Cantate 44)(27)

   Record by Giulia Giovani