Record details

back   new search  

Record number 10963

Bibliographic levelConstituent unit
Document typeHandwritten music
DateUncertain date,
ComposerBononcini, Giovanni (1670-1747)
TitleCantata del Sig. Gio:Bononcini [In tante pene]
Musical presentationFull score
Publication[s.l. : copia, 1650-1690]
Physical descriptionC. 121-130v. Watermark: not registered.
Uniform titleIn tante pene. Cantata
Medium of performance1V,1str: S,bc
Bibliographic repertoriesSBN: MSM0081744 external link
BibliographyLindgren 2009: p. 169
Analytical description1.1: (Recitativo, c)
In tante pene e in così accerbo duolo
2.1: Largo (Aria, si bem. maggiore, c; S,bc)
Amar e taccere
3.1: (Recitativo, c)
Dunque si scopra il foco
4.1: Vivace (Aria, sol minore, 3/4; S,bc)
Pur che mira il bel ch’adoro
Is part ofComposizioni vocali da camera (record n. 10566)
Poetical text transcriptionIn tante pene e in così accerbo duolo
Chi mi soccorre oh Dio
Se per troppo dolor muta son io
Non parlo no e nelle fauci istesse
Moian per non ridir i miei martiri
Appena nati i flebili sospiri
Mirare pur conviemi
Sol per legge d’onor amar taccendo
Né lice a questo core
Scoprir del sen l’innamorato ardore.

Amar e taccere
È un vero morir.
Chi porta nel petto
Celato l’affetto
Ben prova un inferno
D’eterno laguir.

Dunque si scopra il foco
A Namindo ch’adoro
Ma no che parlo ahi fato
Non si scopri no, sia pur celato
E pria di far palese
La fiamma che m’accende
Saprò ben io costante
Incenerir e non scoprirmi Amante.

Pur che mira il bel ch’adoro
Son contenta ancor così
Troppo belle son le stelle
Che m’indussero ad amare
Quel fulgor che m’invaghì.
 Document image 
CountryItaly
LanguageItalian
ShelfmarkI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
Cantate 33 (14)

   Record by Giulia Ausanio