Record details

back   new search  

Record number 10805

Bibliographic levelConstituent unit
Document typeHandwritten music
DateUncertain date,
ComposerCarissimi, Giacomo (1605-1674)
TitleDel S.r Iacomo Carissimi [Io dissi sempre che l’amare è morte]
Musical presentationFull score
Publication
Physical description114-120 [olim 117-123]. Watermark: not registered.
Uniform titleIo dissi sempre che l'amare è morte. Cantata
Medium of performance1V,1str.: S,bc
Bibliographic repertoriesRISM A II: 850018981 external link
Rose Donington 1965: n. 79
SBN: IT\ICCU\MSM\0157273 external link
Bibliography
Analytical description1.1: (Aria, 3/2)
Io dissi sempre che l’amare è morte
2.1: (Aria, 12/8,3/2)
Dal dì che Cupido
3.1: (Recitativo, c)
Amor di danni anco a se stesso è fabro
Is part ofComposizioni vocali da camera (record n. 10789)
Poetical text transcriptionIo dissi sempre che l’amare è morte
Dal dì che Cupido
Vestito di piume
Dal nido volò
Intorbidò avvelenò
Di mille influssi rei la nostra sorte.

Amor di danni anco a se stesso è fabro
Mirate il Ciprio Regno
Ove egli hebbe nascendo e cuna e Trono
Forse che lo difende
Da sì strane vicende
Lasciato in abbandono
Soffre lunga staggion giogo tiranno
Del Barbaro ottomanno
E con un corso eterno
Di miseria e di scherno
Sepolto nelle pene
Veder non spera più campo di bene
Se l suo trono non prezza amore
Che sarà d’un misero core
Ov’ei l’ire sfogando va
E che sarà
L’eterno si vedrà
Servire Soffrire
Languire perire
Al bel regno di lui fatto consorte
Io dissi sempre che l’amore è morte.
 Document image 
CountryItaly
LanguageItalian
ShelfmarkI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
33.4.17 A (16) [olim C.I.8A (A.54) @16]

   Record by Cinzia Trabucco