Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 9762

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1694-1711
CompositoreBononcini, Giovanni (1670-1747)
Autore del testo per musicaStampiglia, Silvio (1664-1725)
CopistaLanciani, bottega
TitoloDel sig.r Bononcini [Che l'amor sia cosa]
PresentazionePartitura
Pubblicazione[Roma : Copia di Lanciani, bottega, 1694-1700]
Descrizione fisica. Filigrana: non rilevata.
Note generaliAria di Clito in Il Xerse (I,16), Roma, 1694. Il libretto è una rivisitazione operata da Silvio Stampiglia sull'omonimo testo di Nicolò Minato. Cfr. "Al lettore" nel libretto del 1694.
Titolo uniformeIl Xerse. Che l'amor sia cosa. Aria, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiRISM A II: 703001155
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Aria, la maggiore, c; S,bc)
Clito, Che l'amor sia cosa
Fa parte diComposizioni vocali da camera (scheda n. 9666)
Trascrizione del testo poeticoChe l’amor sia cosa buona
Chi lo crede è una pazzia.
Se tal’un lo porta in seno
Or languisce, ed’hor vien meno,
Spera, teme, e sol raggiona
Del mal’an, che il ciel gli dia.
 Document image © Bruxelles - Conservatoire Royal, Bibliothèque
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneB-Bc - Bruxelles - Conservatoire Royal, Bibliothèque
577 [olim FA IV 21] (45)

   Scheda a cura di Maria Costanza Solazzo