Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 9427

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta,
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
CopistaLanciani, Tarquinio
TitoloDel sig.r Scarlatti
PresentazionePartitura
PubblicazioneRoma : copia, 1690
Descrizione fisicaP. 117-132. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeSono amante e m'arde il core. Cantata, 1V,1str., S,bc
Repertori bibliograficiHanley: n. 671, p. 459 (Fonte non censita, versione S,bc non censita)
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Aria, re minore, c; S, bc)
S: Sono amante e m'arde il core
2.1: Largo (Aria, la minore, 3/2; S, bc)
S: Dura legge mi corregge
3.1: (Refrain, re minore, c; S, bc)
S: Sono amante e m'arde il core
Fa parte di6 cantate da camera (scheda n. 9423)
Trascrizione del testo poeticoSono amante e m’arde il core
Ma non posso dir per chi.
Mi trattien degno timore
D’aspro no per dolce si
Sono amante e m’arde il core
Ma non posso dir per chi.

Dura legge
Mi corregge
Dall’aprir quel che ho nel seno
Vengo meno
E tacendo
Ha più forza il mio dolore

Sono amante e m’arde il core.
 Document image 
Risorse di rete gallica.bnf.fr
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneF-Pn - Paris - Bibliothèque Nationale de France
Fondo département Musique - RES VMF MS-45_4

   Scheda a cura di Chiara Pelliccia