Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 9083

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1735
CompositoreMancini, Francesco (1672–1737)
TitoloS. Mancini. N. 3 [Vaghe pendici amene]
PresentazionePartitura
Pubblicazione[Napoli? : copia, 1700-1735]
Descrizione fisicaC. 11-14. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeVaghe pendici amene. Cantata, 1V,1str., A,bc
Repertori bibliograficiWright-Mancini: n. 196, p. 411
RISM A II: 850009642
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c)
Vaghe pendici amene
2.1: (Aria, re maggiore, c)
Non vi turbi e non v’offenda
3.1: (Recitativo, c)
Io ciò che sol m ‘è dato
4.1: (Aria, re maggiore, 3/4)
Crescete col bel nome
Fa parte diCantate da camera (scheda n. 9055)
Trascrizione del testo poeticoVaghe pendici amene
Cui d’erba molle e d’altri fior provede
Il bel guardo d’Eurilla ed il bel piede
Soavi aure serene
Cui fa suonar d’intorno
Ella col dolce riso io con sospiri
Verdi ombrosi ritiri
Consapevoli ancor delle mie pene
E voi del rio fugace
Acque in parte miei pianti abbiate pace.

Non vi turbi e non v’offenda
L’ira orrenda
D’euro avverso o di procelle
E vi guardin sempre mai
Lieti i rai bella mia bella.

Io ciò che sol m ‘è dato
Ai bei vostri silenzi errando intorno
Empio quest’aure del bel nome amato
E ne vergo le scorze al faggio all’orno
Sì che leggendo mai ninfa o pastore
Punto nel cuor d’Amore
Queste dell’amor mio note loquaci
Pianga per tenerezza e poi le baci.

Crescete col bel nome
Che vi scolpisco in seno amate piante.
E sotto l’alte chiome
Date riposo ameno ad ogni amante.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
33.3.33 [olim Cantate 28] (3)

   Scheda a cura di ​Giulio Amandorla