Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 8208

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta,
CompositoreBononcini, Giovanni (1670-1747)
TitoloCantata / del Signore / Bononcini
PresentazionePartitura
Pubblicazione[Germania : copia]
Descrizione fisicaC. 75v-78v. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeCon che fasto in sen. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiRISM A II: 455032695
Lindgren: p. 169
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Aria, la minore, 3/4)
Con che fasto in sen di Flora
2.1: (Recitativo, c)
Vedo qual su lo stelo
3.1: (Aria, do maggiore, c)
Buon per te che lo dicesti
4.1: (Recitativo, c)
Quegl’occhi sì quegl’occhi
5.1: (Aria, la minore, c/)
Non è del sole il lampo
Fa parte diCantate e Arie (scheda n. 8170)
Trascrizione del testo poeticoCon che fasto in sen di Flora
S’alza o Filli il bianco giglio
Niegha il debito all’aurora
Perché a lui volgesti il ciglio.

Vedo qual su lo stelo
Coronato signor
Egli s’estolla
Sovra del basso popolo di fiori
Gonfio di quel candor che lo circonda
Negletti al suo bel piè lascia i giacinti
Ma sai tu dirmi o Fillo
Con linguaggio ed odoroso e vago
Va dicendo superbo
Della fronte di Filli io son l’imago.

Buon per te che lo dicesti
Bianco fiore re del prato
Altrimenti caderesti
Da quegl’occhi fulminato.

Quegl’occhi sì quegl’occhi
Sono il vostro destin poveri fiori
Con lo sguardo primier con cui v’honora
La mia leggiadra Filli
Sul nido delle foglie a voi dà vita
Poi contenta s’affisa
A vagheggiar in voi il vivo affetto
De’ begl’occhi suoi
Che col soave ardor che d’essi sugge
Voi suo malgrado incenerisce e strugge.

Non è del sole il lampo
Ch’in cenere vi sciolga
Odorosi cadaveri del campo
Basta ch’a voi rivolga
Troppo soave il guardo
V’uccide con quel dardo
E con quel foco ond’io tutto ora avvampo.
 Document image 
PaeseGermania
LinguaItaliano
LocalizzazioneD-Bsb - Berlin - Staatsbibliothek zu Berlin Preussischer Kulturbesitz
Ms mus. 30212(37)

   Scheda a cura di Teresa M. Gialdroni