Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 755

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1800
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
Titolo[Regie soglie alte moli]
PresentazionePartitura
Pubblicazione[S.l. : , 1700-1800
Descrizione fisicaC. 8v-13r. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeRegie soglie alte moli. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiSBN: IT\ICCU\MSM\0175545
Hanley: 623
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: ([non specificata], c)
Regie soglie alte moli
2.1: (Aria, la minore, c)
Giro il guardo tra faggi ed habeti
3.1: ([non specificata], c)
Viddi è ver tra noi reggia fastosa
4.1: (Aria, mi minore, 2/2)
Spunta qui la violetta
Fa parte diCantate (scheda n. 745)
Trascrizione del testo poeticoRegie soglie alte moli e pompe altere
Del sguardo e de’ pensier lucido incanto
O quanto amare o quanto
L’alme incaute avvolgete in rei martiri
Invan sperate invano
Che più il mio piede intorno a voi s’aggiri.
Qui del bosco e del prato al colle al piano
Veggio d’erbe, e di fiori il suolo ornato
Nemico più di questa salma a lato
Coll’invidia e la frode
Mascherato del ver l’inganno astuto
Ma dolce ognor vagheggio e l’alma or gode
D’acque, d’aure, e di piante il bel tributo.

Giro il guardo tra faggi ed abeti
E veggio che lieti
Fansi oggetto di gioia e diletto
Di candide brame
e onesti pensieri.
Al fragore che fa il mormorio
Del limpido rio
Odo il canto del mesto usignolo
Che lusinga la pace del cor.

Vidi è ver tra noi reggia fastosa
Di vaghe gemme ed oro
Splender per tutto il pellegrin tesoro
Ma che può se chiudete in seno ascose
In sembianza di gioie, e di contenti
Neri oggetti d’insane e chimere
Che spietate e severe
Stretti in giogo servil d’aspre catene
Premon gl’ avari in lusinghiera pena.
Ah che raggion venni a trovar mia pace
Volgendo a queste selve il piè fugace,
Qui tra ninfe e pastor tra augelli e belve
In placido soggiorno
Vedrò del viver mio l’ultimo giorno.

Spunta qui la violetta
Pallidetta
Innocente messaggiera
Di gioconda primavera
Che di fiori adorna il suol
Sorge poi la vaga rosa
Che pomposa
Gl’agri spiega in sul mattino
E col bianco gelsomino
Reca invidia ai rai del sol
 Document image c. 8 verso
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Baf - Bologna - Archivio-Biblioteca dell'Accademia Filarmonica
Fondo FA1 - 1417.2

   Scheda a cura di Raffaele Deluca