Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 7457

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoTesto per musica a stampa
DataData certa, 1727
Autore del testo per musicaRolli, Paolo Antonio (1687-1775)
TitoloCANTATA XVIII.
PubblicazioneLondra : presso Tommaso Edlin, 1727
Descrizione fisicaP. 102-104. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeAgitata alma mia. Cantata,
Repertori bibliografici
Bibliografia
Fa parte diDi Canzonette e di Cantate. Libri II (scheda n. 7415)
Trascrizione del testo poeticoAgitata Alma mia
Da Furor disperato,
Quando avrai di riposo un sol momento?
Pensier che a viva forza
Vuoi che adori un Ingrato,
Dimmi, quando avrà fine il mio tormento?
Vedi l’infido SILVIO
Che vita o morte avea sol da miei sguardi,
Amar DELIA, e sprezzarmi: il vedi; e poi
Ch’io no ‘l fugga, non l’odj,
Folle Pensier tu vuoi?
Sì che vuoi, sì ch’io l’amo,
E se l’odio un istante,
L’altro istante lo bramo.
Ahimè quando avrà fine il mio tormento?
Quando avrò di riposo un sol momento?

Ahi che crudel martire,
Odiare un Infedel
E no ‘l poter fuggire,
Vedersi abbandonar,
E amar l’Ingrato.
Sì che fuggir dovrò,
S’io vuò restare in vita:
Ma qual Cerva ferita,
Ahimè, che fuggirò
Co’l dardo a lato.

Dunque la mia Rivale
All’altre Ninfe il volto mio schernito
Potrà mostrare a dito?
E per maggior mio scorno
Dirà che follemente innamorata
È DORI disprezzata?
Ah no, si fugga, s’odj, s’abborisca
L’infido SILVIO, E nella sorte mia
DELIA si specchj, e poi fedel gli sia.

Volgerò ad altro oggetto
I pensieri e l’affetto:
Passerò innanzi al Traditor, superba
Senza guardarlo in viso:
E vedrà il mio Nemico,
Che di vil servitude il giogo ò scosso.
Ma che sogno? Che dico? Ahi! Far no ‘l posso.

Se abbandonato mai
Da me ritornerai,
Crudel, ti fuggirò
Ti sprezzerò: ma no;
Perdono aspetta.
Ma perdonar così
KL’empio che mi tradì?
Non lo sperar no no.
Voglio vendetta.
 Document image 
PaeseGran Bretagna
LinguaItaliano
LocalizzazioneNL-DHk - Den Haag - Koninklijke Bibliotheek, Nationale Bibliotheek van Nederland
KW 756 B 3 (42)

   Scheda a cura di Giacomo Sciommeri