Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 7445

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoTesto per musica a stampa
DataData certa, 1727
Autore del testo per musicaRolli, Paolo Antonio (1687-1775)
TitoloCANTATA VI.
PubblicazioneLondra : presso Tommaso Edlin, 1727
Descrizione fisicaP. 71-73. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformePerché perché mio bene. Cantata,
Repertori bibliografici
Bibliografia
Fa parte diDi Canzonette e di Cantate. Libri II (scheda n. 7415)
Trascrizione del testo poeticoPerché? perché, mio Bene,
Ai cangiato pensiere in pochi istanti?
Perché nemica or sei
Al soave Piacere
Dolce Dono di Giove all'Alme amanti?
Ma tu saggia rispondi
CHe vola come Vento
La Stagion del Contento,
E che in breve saranno
I più cari Diletti
Pentimento ed affanno.
Oh troppo fuor di tempo
Maturo senno in giovinetta Mente!
Scorgi omai quanto è vano
Turbarsi il Ben presente
Coll'incerto timor del Mal lontano.

No mia Bella, non voler
Far men dolce il tuo Piacer
Co'l pensar che mancherà.
Quando è colto un vago Fior;
Se ne goce il grato odor,
Nè si pensa che in poc'ore
Il Colore
E le foglie perderà.

Talun con vani Spettri e Larve oscure
T'ingombrerà la Mente
DI subite paure,
E sulla tua fiorita Età ridente
Faratti imaginar che vegli Giove
Co'l braccio alzato e la saetta ardente.
Ma non creder che Giove i suoi furori
Volga mai contra i semplici Diletti
Di corrisposti ed innocenti Amori.
 Document image 
PaeseGran Bretagna
LinguaItaliano
LocalizzazioneNL-DHk - Den Haag - Koninklijke Bibliotheek, Nationale Bibliotheek van Nederland
KW 756 B 3 (30)

   Scheda a cura di Giacomo Sciommeri