Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 7392

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1720
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloCantata a voce sola Del sig: Aless.o Scarlatti
PresentazionePartitura
Pubblicazione
Descrizione fisicaC. 178-183 [olim 136-141]. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeMentre un zefiro altero. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiHanley: n. 420, pp. 314-315
SBN: IT\ICCU\MSM\0086976
RISM A II: 850020778
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c)
Mentre un zefiro altero
2.1: A tempo giusto (Aria, la minore, c)
No, non più lacci non più strali
3.1: (Recitativo, c)
Per un idol di sasso
4.1: Adagio (Aria, si minore, c)
Fra tante e tante pene
5.1: (Recitativo, c)
Piangi ma piangi invan che l’aure e l’onde
6.1: Andante (Aria, re minore, c/)
Quando amor impiaga un seno
Fa parte diComposizioni vocali da camera (scheda n. 6420)
Trascrizione del testo poeticoMentre un zefiro altero
Con la sferza dell’ali
Tormentava l’ardor de lampi estivi
Del mar presso a la sponda
Cui baciavan l’arene i salsi argenti
Mesto e solingo un dì
D’amor mi dolsi e lacrimai così.

No
Non più lacci non più strali
Son legato
Son ferito hai vinto amor.
Nell’incendio di tua face
La mia pace
Lasciò il core abbandonato
Che si strugge in tanto ardor.

Per un idol di sasso
Cuol Cupido ch’io mora
E la mia fé negletta
Di severa beltà l’orgoglio adora
Stelle barbare voi tiranne
Il mio voler rapite
O la mia fé cangiate
O qual rigore
Ch’in sen di Filli fa di gelo il core.

Fra tante e tante pene
O voi del mio tormento
Pietà pietà vi chiede
Il cor tiranne stelle.
D’amor fra le catene
Men crudi un sol momento
Desta di Filli il cor le luci belle.

Piangi ma piangi invan che l’aure e l’onde
Ascoltan mie querele e sorde intanto
Nacquer i miei sospir
Posaro al pianto mio
Cor mio se di fortuna
Spira un’aura nemica
Per non restar tra le tempeste assorto
Chiudi le sparse vele e riedi al porto.

Quando amor impiaga un seno
È vele di quella vita
Ove giunge col suo ardor.
Fiamme accende in un baleno
E poi lascia senza aita
L’impiagato acceso cor.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
34.5.12 (olim Cantate 266) (65)

   Scheda a cura di Teresa M. Gialdroni