Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 7389

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1720
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloCantata a Voce sola Del sig: Cav: Aless:o Scarlatti
PresentazionePartitura
Pubblicazione[Napoli : copia, 1700-1720]
Descrizione fisicaC. 164-167v [olim 122-125v]. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeSe mai Clori gentile. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiSBN: IT\ICCU\MSM\0086973
Hanley: n. 646, p. 445
RISM A II: 850020775
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c)
Se mai Clori gentile
2.1: Lento (Aria, si bemolle minore, 12/8)
Li mostrerò il bel colle
3.1: (Recitativo, c)
E s’avverrà che duro
4.1: Moderato (Aria, re minore, c/)
Ma so ben ch’il cor gentile
Fa parte diComposizioni vocali da camera (scheda n. 6420)
Trascrizione del testo poeticoSe mai Clori gentile
Del bel Sebeto a le fiorite sponde
Niega volgere il piede
Quell’a cui tu giurasti amore e fede
Quello per cui di dolci lagrimette
Vide asperse mie gote
Vuò dirle e come puote
Da lei viver lontano
Il tenero tuo core
Ah ne men d’amistà tu senti amore.

Li mostrerò il bel colle
Il prato il fonte il rio
Ove del bel desio l’alma s’accende/s’accese.
Vuò rammentarli ancora
La fé che a te promise
Quando divise il piè cortese.

E s’avverrà che duro
Non sente i tuoi lamenti all’or dirolli
Tanto di pianti molli
Occhi d’accesi amanti al tuo partire
Che tu vedesti alla Sirena in riva
E tanti d’ogni sesso
E d’ogni etade e pianti e sospir
Misti a sì lunga fede
Mertan questa mercede
In fin vedrò ch’opra è d’ingrato core
Sprezzar d’ossequio ed amistade amore.

Ma so ben ch’il cor gentile
Al suo duol piange e sospira
E so ben ch’il suo pensiero
Ne la bella dolce imago di te
Clori ogn’or s’aggira.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
34.5.12 (olim Cantate 266) (62)

   Scheda a cura di Teresa M. Gialdroni