Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 7158

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData certa, 1831
CompositoreBononcini, Giovanni (1670-1747)
PossessorePisani, Pietro (1761-1837; Barone)
TitoloOh quanto omai diverso
PresentazionePartitura
Pubblicazione[S.l. : copia], 1831
Descrizione fisicaP. 144-152. Filigrana: non presente.
Note generaliIn alto a p. 144 è riportato il nome "Bononcini" (vedi immagine).
Titolo uniformeOh quanto omai diverso. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiMaccavino-Pisani: p. 35
URFM
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c; S,bc)
S: Oh quanto omai diverso
%C-1$xFC@c ''2C!'8A!f6-!''6C!f6D/!'4B!f8B!6B!f8B''8C/!8D!ff8C!'8A!f4-/
2.1: Allegro (Aria, la maggiore, c; S,bc)
S: Amor mi dà speranza
3.1: (Recitativo, c; S,bc)
S: Sì che sarò costante
4.1: Andante (Aria, do diesis minore, 12/8; S,bc)
S: Sì, mille baci e mille
Fa parte di25 cantate e 1 serenata (scheda n. 6642)
Trascrizione del testo poeticoOh quanto omai diverso
Provo di questo ciel sereni i giorni
E se fia che ritorni
Atra nube d'affanni
A tormentarmi il core,
Dirò che non è Amore
La cagion del mio duol, della mia pena,
Né vò lagnarmi a torto
S'amor mi guida el [!] [al] desiato porto.

Amor mi dà speranza
E mi dà gioia ancor,
Ma vuol di mia costanza
Far prova in questo cor.

Sì che sarò costante,
Se suggendo e bevendo
Dolce liquore e nettare soave
Che spira da sue labra
L'adorata mia Filli
S'adopra il nume infante
Ch'in estasi amorosa io mi distilli.

Sì, mille baci e mille
Io vò scoccando in quelle
Labra della mia Fille amato bene,
Ma al par de' baci miei
Poche nel ciel le stelle
E poche sian vorrei nel mar l'arene.
 Document image Incipit della cantata
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-PLcon - Palermo - Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini, Biblioteca
Fondo Pisani - Arm. I Pis. 2(12)

   Scheda a cura di Irene Scalia