Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 6958

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData certa, 1700
CompositoreMancini, Francesco (1672–1737)
PossessorePratt, Benjamin
TitoloA 2. Canto et Alto / Del Sig.r Fran.co Mancini Benj. Pratt nov. 30. 1700
PresentazionePartitura
Pubblicazione[s.l. : copia], 1700
Descrizione fisica1 partitura (cc. 35-53) ; 195x275mm. Filigrana: non rilevata.
Note generaliSulla prima carta della cantata è indicato il possessore del manoscritto (Benj. Pratt).
Titolo uniformeCome al gel si perde il fiore. Cantata, 2V,1str, S,A,bc
Repertori bibliograficiWotquenne-Bruxelles: vol. 1, p. 125.
RISM A II: 703002941
Wright-Mancini: p. 329, n. 42
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Aria, la minore, c)
Come al gel si perde il fiore
2.1: (Recitativo, c)
Ma del bambino arciero
3.1: (Aria, sol minore, 12/8)
Di Cupido è caro il laccio
3.2: (Aria, do minore, 12/8)
Star lontan dal suo bel core
4.1: (Recitativo, c)
Il ben che sta lontan pure si spera
5.1: (Aria, la minore, c)
Star sospetto / Star lontano
Fa parte diCantate e arie (scheda n. 6955)
Trascrizione del testo poetico[Soprano/Contralto]
Come al gel si perde il fiore
Come il mar s’infuria al vento
Così un cor ch’arde d’amore
Tutto pena a rio tormento.
Come al gel si perde il fiore...

[Soprano]
Ma del bambino arciero
Sapreste voi qual colpo egl’ha più fiero?
[Constrlao]
Io pur credo sia
Prima furia d’Amor la gelosia.
[Soprano]
No, ch’egli il crudo tiene
La lontananza il sonno di sue pene

[Contralto]
Di Cupido è caro il laccio
Che fa all’alma un crin che d’oro
Ma la pena poi del giaccio
Non fa tregua al suo martoro.
[Soprano]
Star lontan dal suo bel core
Né mirar ch’al cor ti sta
Tirannia e sol d’amore
Senza speme di pietà.
Star lontan dal suo bel core...

[Contralto]
Il ben che sta lontan pure si spera
Ma chi geloso egl’è sempre dispera.
[Soprano]
Tempra la gelosia la lontananza
Ma un amor ch’è lontan non dà speranza.
[Contralto]
Il tempo è gran consuolo
[Soprano]
Ma si ferma alle gioie e fugge a volo
[Contralto]
Senza penne talor ferma i contenti
[Soprano]
Am chi geloso egl’è muore a momenti.

[Soprano/Contralto]
Star sospetto / Star lontano
Da quel ben che fa languire
Non è pena volger, egl’è morire.
 Document image 
PaeseGran Bretagna
LinguaItaliano
LocalizzazioneB-Bc - Bruxelles - Conservatoire Royal, Bibliothèque
702(3)

   Scheda a cura di Giulia Giovani