Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 6886

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData certa, 1700
CompositoreMancini, Francesco (1672–1737)
TitoloCantata a Voce sola
PresentazionePartitura
PubblicazioneCopia, 1700
Descrizione fisicaC. 200r-205r. Filigrana: Quadrupede non meglio identificato in campo cerchiato.
Note generaliA c. 200r il titolo è seguito dalla data: 1700; per l'attribuzione a F. Mancini cfr. la cantata I-Nc 33.3.34(01)
Titolo uniformeAmor t'intendo sì. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiSBN: IT\ICCU\MSM\0082601
Wright-Mancini: p. 317, n. 18
BibliografiaDent-Scarlatti: p. 215. Hanley: p. 527, n.7x.
Descrizione analitica1.1: A tempo giusto (Aria, sol minore, c12/8)
Amor t'intendo sì
2.1: (Recitativo, re minore, c)
Al varco m'attendesti al fin ascoso
3.1: (Aria, si bem. maggiore, 2/2)
Esser voglio bambino arciero
4.1: (Recitativo, do maggiore, c)
Sì sì ti bacio o dolce o caro laccio
5.1: Allegro (Aria, sol minore, c)
Fedel se mi sarai
Fa parte diComposizioni vocali profane (scheda n. 6484)
Trascrizione del testo poeticoAmor t’intendo sì
Già mi piagasti il cor.
Tu m’ingannasti un dì
Fanciullo traditor.

Al varco m’attendesti al fin ascoso
Dentro i lucidi orrori
Di due nere pupille
E m’avventasti al sen dardi e faville.

Esser voglio bambino arciero
Prigioniero d’un molle crin.
Pietosa fia la mia pena
Se quel oro che m’incatena
È un tesoro del mio destin.

Sì sì ti bacio o dolce o caro laccio
Ch’il pensier annodasti il guardo el core
Con dolcissime tempre
Ma a stringermi per sempre
Più tenace e più sodo
Infrangibil ti voglio o dolce nodo
E tu vaga tiranna
Se mi vuoi del tuo bello
Adoratore amante
A me sol giurar dei fé di diamante.

Fedel se mi sarai
T’adorerò fedel.
Ma se tu resa infida
D’amor mi verrai meno
L’ardor ch’è nel mio seno
Saprà mutarsi in gel.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
33.3.32(35)

   Scheda a cura di Manuela dell’Olio