Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 6638

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1732
CompositoreMancini, Francesco (1672–1737)
TitoloCantata a Voce Sola / del Sig.r Fran.co Mancini
PresentazionePartitura
PubblicazioneCopia, [1700-1732]
Descrizione fisicaC. 107r-112v (olim c. 67r-72v). Filigrana: Giglio in campo cerchiato.
Titolo uniformeIo volubile o cara io che t'adoro. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiSBN: IT\ICCU\MSM\0082583
Wright-Mancini: pp. 359-360, n. 99
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, re minore, c)
Io volubile o cara io che t'adoro
2.1: (Aria, si bem. maggiore, 3/8)
Se potessi haver più cori
3.1: (Recitativo, sol maggiore, c)
Volubile pensiero
4.1: All.o (Aria, re minore, c12/8)
Godrò d'amore
Fa parte diComposizioni vocali profane (scheda n. 6484)
Trascrizione del testo poeticoIo volubile o cara io che t’adoro
Io che per te mi moro
Io che per te nel petto
Serbo strali ferite e ceppi e foco
Io sol che in ogni loco
Bella provo per te fiero martoro
Io volubile o cara io che t’adoro
Io che sempre sospiro
Sia lontano o vicino
Io che del mio destino
Le leggi osservo e son fedele amante
Io che per te costante
Ti chiamo ogni momento
Mio ben mio cor mia vita e mio tesoro
Io volubile o cara io che t’adoro.

Se potessi haver più cori
Come lieto arder farei
Tutti tutti ancor per te.
E fra tanti e tanti ardori
Quanto quanto all’or godrei
Senza mai mancar di fé.

Volubile pensiero
Non sarà che del core
Habbia ne giorni miei tutto l’impero
Anzi ne meno amore
Amor che i cori accende
Amor che l’alme rende
Per maggia d’altro volto infide ingrate
Mi desterà mio bene
Di quelle ch’ho nel sen fiamme più grate.

Godrò d’amore
D’esser costante
Finché spirare
Mio ben dovrò.
E morto ancora
Ombra vagante
Chi m’innamora
Seguir saprò.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
33.3.32(17)

   Scheda a cura di Manuela dell’Olio