Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 6409

Livello bibliograficoMonografia
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1740
CompositoreMancini, Francesco (1672–1737)
TitoloCantata à Voce Sola / Del Sig:r Fran.co Mancini
PresentazionePartitura
Pubblicazione
Descrizione fisica1 partitura (4 c.) ; 215x280 mm. Filigrana: Giglio inscritto in un cerchio.
Titolo uniformeAma tigre crudel. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiWright-Mancini
BibliografiaSirch-Passadore-Noseda.
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c; S,bc)
S: Ama tigre crudel
%C-1$xFC@c 4-''8xCE'4xG8GA/2A4-''8xC6xCxC/
2.1: Andantino (Aria, re maggiore, 3/4; S,bc)
Amano in ciel i numi
3.1: (Recitativo, c; S,bc)
Vedi Ismene crudel
4.1: Allegro (Aria, la maggiore, c; S,bc)
Mia cara mio tesoro
Fa parte di13 cantate e 1 aria (scheda n. 6417)
Trascrizione del testo poeticoAma tigre crudel,
Arde d'amore il leon che superbo
Porta tra l'altre fiere il nome el vanto,
Per la cara compagna ei pena e muore.
La dura quercia el faggio
Sentono a danni lor fiamme cocenti,
El canto allor che miri
Manda muto da sé caldi sospiri.
El ferro, il ferro istesso
Ama sua calamita
E seco il tira.
Il freddo marmo e l'indurata felce
Racchiudon dentro sé cocenti ardori.
Il ciel, la terra el mare
Pensan solo ad amare.

Amano in ciel i numi,
Il mar, i monti, i fiumi,
E tu non ami, ohimè.

Amano ancor le stelle,
Ne' boschi aman le belve,
E tu non ami, ohimè.

Vedi, Ismene crudel
Quel bel ruscello
Come soave bacia il caro lido.
Odi sul olmo
Li canori augelletti
Che con soave canto
Ad amor danno il vanto.
E quella che tu vedi
Fra quel notturno orror
Lucida stella,
Arde d'amor anch'ella.
Tu sola, oh Dio, non m'ami
O bella Ismen,
Idolo mio.
Ma del mio fato a scorno
Di me sempre ti burli
E mi deridi,
E crudele non odi i miei sospiri.

Mia cara, mio tesoro
Per te sola mi moro
E mi deridi.

Pietà del mio dolore,
Non dar tormento al core
O pur m'uccidi.
 Document image 
Risorse di rete ITICCUMSM 9437
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Mc - Milano - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "Giuseppe Verdi"
Fondo Noseda - L.16.9.6

   Scheda a cura di Simona Di Martino