Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 6265

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1720
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloCantata del Sig. r Alessandro Scarlatti
EdizioneBella copia
PresentazionePartitura
Pubblicazione
Descrizione fisica1 partitura (cc.25r-32v) ; 206x274 mm.. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeE quando mai cessate. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiMaccavino-Pisani: 81
Hanley: 213
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, C; 1V,1str)
S: E quando mai cessate
2.1: Largo A tempo lento (Aria, re minore, C; 1V,1str)
S: Cosumate a stille a stille
3.1: (Recitativo, C; 1V,1str)
S: Ah che non è bastante un mar di pianto
4.1: Tempo giusto (Aria, la minore, C; 1V,1str)
S: Vieni morte affretta il giorno
Fa parte diCantate (scheda n. 6233)
Trascrizione del testo poeticoE quando mai cessate
Di tormentar quest'alma
Rimembranze spietate
Troppo barbare siete
O lasciatemi in pace o m'uccidete
Clori non è più mia
Amor il fato altrui
La diede in sorte già
Più non v'è speranza ingiusto è amarla
E vano conservar fede e costanza
Traditi i miei pensier
Ite lungi d'amor così parlate

Consumate a stille a stille
Mie pupille questo core
Perché mai del mio morire
Folle amor non abbia il vanto
Mi dia morte questo pianto
O m'uccida il mio dolor.

Ah che non è bastante un mar di pianto
A smorzar quell'ardore
Che serba un cor nel core
E per virtude o tirannia d'amore
Incendio tal non basta
A incenerir quest'alma a darmi morte
Crudo fato empia sorte
A tanti miei martir
Deh vi placate e quando
Mai cessate di tormentar quest'alma
Rimembranze spietate.

Vieni morte affretta il giorno
Che m'involi a tant'affanno
E poi fia ch'al bel sembiante
Nudo spirto ed'ombra errate
Mi raggiri a lei d'intorno
Così alfin di vincer spero
Il destino mio tiranno
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-PLcon - Palermo - Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini, Biblioteca
Fondo Pisani - Arm. I Pis. 7(4)

   Scheda a cura di Fortunata Prinzivalli