Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 6259

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1730
CompositoreBenati, Carlo Antonio
TitoloDel Sig:r Carlo An:o Benati
PresentazionePartitura
Pubblicazione[S.l. : copia, 1700-1730]
Descrizione fisicaPP. 219-226. Filigrana: non rilevata.
Note generaliLa cantata inizia dal settimo rigo a p. 219. Copista B
Titolo uniformeHa perduto il mio cor la sua vita. Cantata, 1V,1str, A,bc
Repertori bibliograficiMaccavino-Pisani: p. 68
URFM
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: Largo (Aria, c; A, bc)
A: Ha perduto il mio cor la sua vita
%C-3@c =3/2-4-‘8.F6G/4A8.A6A4A8.bB6D/
2.1: (Recitativo, c; A, bc)
A: Chi sintende[!] d'amore
3.1: (Aria, c; A, bc)
A: O vivere o morire
Fa parte diCantate di diversi autori (scheda n. 6219)
Trascrizione del testo poeticoHa perduto il mio cor la sua vita
Nel vedersi rubbare il suo ben
Cerco la sorte barbara
I modi più crudeli
Per tormentarmi il sen.

Chi s'intende d’amor mi dice un poco
Quante pene in sé chiude un sol rifiuto
Dell’adorato bene
Amai donna crudele
Che nel bel volto ingrato
Mi dimostrò le rose e furon spine
M’offrì il nettare a i labbri e fu veleno
La credei mia fortuna e fu ruina
Ingrata sconoscente
Lasciando la mia fede in abbandono
Ad un altro amator con fè scaltrita
Diede il cor diede l’alma e poi la vita.

O viver o morire
Ben che tradito ancora
Quest’alma che l’adora
Sempre per lei sarà,
Sarebbe tirannia
Veder l’alma mia
Mancar la fedeltà.
 Document image 
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-PLcon - Palermo - Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini, Biblioteca
Fondo Pisani - Arm. I Pis. 5(20)

   Scheda a cura di Sebastiano D’Ippolito Tamburo