Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 6169

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1750-1831
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloDel Sig.r Aless.o Scarlatti
PresentazionePartitura
Pubblicazione[S.l. : copia, 18° sec.]
Descrizione fisicaPP. 17-28. Filigrana: Filigrana costituita dalle lettere FP (Rilevata alla pagina 26).
Note generaliDa un confronto con la Scheda Clori 2256 si evince la mancanza della sezione B nell'aria "Per non offendere". Secondo Hanley il manoscritto risulta corrotto in questa parte, ma in realtà dall'esame del manoscritto non risultano anomalie fisiche; la sezione B dell'aria non è stata trascritta dal copista. Il testo, in alcune parti, è stato diviso in modo diverso rispetto la Scheda 2256.
Titolo uniformeAmo, peno, gioisco. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiURFM
Maccavino-Pisani: 46
Hanley: 107, n.45
Rostirolla-Scarlatti: 396, n.31
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c; S,bc)
Amo, peno, gioisco
%C-1$bB@c 4-'x2F4F/4-4.A8A8-8A/''4C4C8-b4E8E/
2.1: (Aria, sol minore, 3/8; S,bc)
Per non offendere
3.1: (Recitativo, c; S,bc)
Soffri dunque Cor mio
4.1: Allegro (Aria, re minore, c; S,bc)
Mi basterà l'amarvi
Fa parte diCantate da diversi autori (scheda n. 5636)
Trascrizione del testo poeticoAmo, peno, gioisco
Soffro, spero, pavento.
Tra la gioia e il tormento
Agitato languisco
E senza pace vive
L'alma costante e tace.

Per non offendere
Chi tanto adora
Dovrà quest'anima
Languir nel foco.

Soffri dunque cor mio
E se sperar non puoi
La dovuta mercede a un'alma amante
Ti basti esser costante.
Pena taci ed adora
Che il penar per chi s'ama è premio ancora.

Mi basterà l'amarvi,
Mi basterà il mirarvi
O luci belle belle o luci amate.
Solo vorrei ch'almeno
Cara sentissi in seno
Se non foco d'amore almen pietade.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-PLcon - Palermo - Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini, Biblioteca
Fondo Pisani - Arm. I Pis. 3(2)

   Scheda a cura di Giuseppe Migliore