Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 590

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1750
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloCoronate il bel crine
PresentazionePartitura
Pubblicazione[S.l. : , 1700-1750
Descrizione fisicaC. 9v - 16v. Filigrana: non rilevata.
Note generaliL'alternanza Recitativo / Aria è indicata nella fonte.
Titolo uniformeCoronate il bel crine. Cantata, 1V,bc, S,bc
Repertori bibliograficiHanley: 145
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, C)
S: Coronate il bel crine di vaghissimi fiori
2.1: Andante (Aria, mi minore, 12/8)
S: Anco a voi si dia il diletto
2.2: Andante (Aria, mi minore, 12/8)
S: Che il piacer se tutto viene
3.1: (Recitativo, C)
S: Merto de' voti miei è il tuo ritorno
4.1: (Aria, sol maggiore, C)
S: Se mai lontan da me
4.2: (Aria, sol maggiore, C)
S: Che forse col pensar
Fa parte diCantate da camera (scheda n. 573)
Trascrizione del testo poeticoCoronate il bel crine
Di vaghissimi fiori, o voi di queste
Solitarie foreste alme e felici
Compagne abitatrici
Uscite in danza e meco
Festeggiate il gran giorno
in cui Daliso il vago pastorello
Grazie al nume d’amor fece ritorno.

Anco a voi si dia il diletto
Che il mio caro amato bene
Ritornando mi portò.
Che il piacer se tutto viene
Al conforto del mio petto
Io per gioia morirò.

Merto de voti miei è il tuo ritorno,
O mio Gentil Daliso
Pregai piansi el mio pianto
Al fine oprò pur tanto
Che mosse la pietà degli alti dei.
Tornasti, si tornasti
E teco venne d’amor sovra le penne
La già dell’alma mia perduta pace
Che dove tu non sei pace non trovo
E sol pena, e dolore
Lungi dall’Idol suo prova il mio core.

Se mai lontan da me
Tu vuoi portar il piè
Pensa ad Irene e dì
Se parto morirà
Che forse col pensar
Che lasci sospirar
Colei che t’invaghi
Il piè non partirà.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Rsc - Roma - Biblioteca del Conservatorio "S. Cecilia"
G Ms 383 (2)

   Scheda a cura di Chiara Mastromoro