Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 587

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1750
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloNon più contrasti
PresentazionePartitura
Pubblicazione[S.l. : , 1700-1750
Descrizione fisicaC. 2r - 9v ; . Filigrana: non rilevata.
Note generaliL'alternanza Recitativo / Aria è indicata nella fonte.
Titolo uniformeNon più contrasti. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiHanley: 473
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: Andante (Arioso, la minore, C)
S: Non più non più contrasti
1.2: Andante (Recitativo, C)
S: Rispetto a Amor tu senti
2.1: Moderato (Aria, si minore, 12/8)
S: Ascondo le mie pene
2.2: Moderato (Aria, si minore, 12/8)
S: Ma fiero è più il tormento
3.1: (Recitativo, C)
S: Occhi se tanto ardite
4.1: Andante (Aria, re minore, c/)
S: Ah che vorrei che m'intendesse colei
4.2: Andante (Aria, c/)
S: Ah che vorrei che mi dicesse colei
Fa parte diCantate da camera (scheda n. 573)
Trascrizione del testo poeticoNon più contrasti
Non più pace o cor mio
Rispetto, e amor tu senti
E fra doppi cimenti
Con interno desio
Non sai qual sia maggiore
O il desio che ti sprona o il tuo timore.

Ascondo le mie pene
E fra le mie catene
Io cerco libertà.
Ma fiero è più il tormento
Perché più ch’io lo sento
Men so chieder pietà.

Occhi se tanto ardite
Di fissarvi in colei che sì m’alletta
Perché poi non soffrite
Che la piaga ristretta
Che porto nel mio seno
Sul labro giunga e possa dir ch’io peno.

Ah che vorrei
Che m’intendesse colei
Al solo sospirar de labri miei.
Ah che vorrei
Che mi dicesse colei
T’intendo non parlar caro mi sei.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Rsc - Roma - Biblioteca del Conservatorio "S. Cecilia"
G Ms 383 (1)

   Scheda a cura di Chiara Mastromoro