Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 5397

Livello bibliograficoMonografia
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1710-1740
CompositoreBenedetti, Francesco Maria (1683-1749)
CompositoreFiorè, Andrea Stefano (1686-1732)
CompositoreHändel, Georg Friedrich (1685-1759)
CopistaBenedetti, Francesco Maria (1683-1749)
TitoloN° 38 N° 103 | Autografo del M. F.co M.a | Benedetti | M.C.
PresentazioneNon applicabile
Pubblicazione
Descrizione fisicaC. 1v-42v; altra numerazione: P. 1-77; ultime 6 pagine bianche ; 135X220. Filigrana: non rilevata.
Note generaliContiene 10 composizioni vocali da camera: 3 cantate di Francesco Maria Benedetti (La mia fatale stella; Amante fedele a bella crudele; Un dì Filen della sua bella accanto); 4 arie di Andrea Stefano Fiorè (Se lungi dal suo bel; Il lasciarti al mio tormento; All'hor che geme e piange; L'alma mia qual navicella - cfr. con l'omonima di Gasparini, appellata "Il tartaro nella Cina -); 2 arie adespote (È troppo lontano - cfr. con l'omonima aria contenuta in I-Bc MS. MARTINI.2.1, C. 132-133 -; Vieni per darmi aita); 1 cantata attribuita ad Emanuele Rincon Barone d'Astorga (Sento là che ristretto - cfr. con l'omonima cantata di Haendel -).
Titolo uniformeComposizioni vocali da camera.
Repertori bibliograficiSartori-Assisi: PP. 181-182
Bibliografia
Contiene1. La mia fatale stella (scheda n. 5398)
2. Amante fedele a bella crudele (scheda n. 5399)
3. Se lungi dal suo bel (scheda n. 5400)
4. Il lasciarti è il mio tormento (scheda n. 5401)
5. All'hor che geme e piange (scheda n. 5402)
6. L'alma mia qual navicella (scheda n. 5403)
7. È troppo lontano (scheda n. 5404)
8. Vieni per darmi aita (scheda n. 5405)
9. Sento là, che ristretto (scheda n. 5406)
10. Un dì Filen della sua bella accanto (scheda n. 5407)
 Document image Frontespizio
 Document image Segnatura
 Document image Retro
 Document image Dorso
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Af - Assisi - Biblioteca e Centro di documentazione francescana del Sacro Convento di S. Francesco
Mss. N. 132

   Scheda a cura di Giacomo Sances