Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 4618

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta,
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
PossessoreCecchini Pacchierotti, Giuseppe (1805-1866)
PossessoreRolandi, Ulderico (1874-1951)
TitoloCantata 25 / [Alessandro Scarlatti]
PresentazionePartitura
Pubblicazione[s.l. : copia, 1761-1790]
Descrizione fisica1 partitura (c. 82v-­88r). Filigrana: LM sormontata da un uccello.
Note generaliLa cantata è la ventiseiesima della raccolta manoscritta. Variante testuale di "Bei prati, verdi colli". Nome dell'autore dal frontespizio dell'intero manoscritto.
Titolo uniformeMitilde dove sei. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliografici
BibliografiaHanley: 73.
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c)
Mitilde dove sei
2.1: Allegro (Aria, do maggiore, c)
Quando udirai gl'augelli
3.1: (Recitativo, c)
Ma già gl'ameni colli e i verdi prati
4.1: Allegro (Aria, fa maggiore, 2/2)
Sì sì sì ritornò
Fa parte diCantate per soprano (scheda n. 4551)
Trascrizione del testo poeticoMitilde dove sei?
Ombre liete ditemi per pietade
Quando sarà quel giorno
Ch'il mio bel sol a me faccia ritorno,
Verdi colli, ombra liete,
Perché non rispondete?
Ma tacete pur voi, sento ben io
Un venticello che tra le verdi frondi
Con un bel mormorio così risponde:

Quando udirai gl'augelli
Sui teneri arboscelli
Più vaghi andar scherzando,
Più dolci andar cantando
Allor tu dir potrai:
Mitilde già tornò.
E quando tu vedrai
Fiorir nel suol le rose
Più vaghe e più vezzose
Allora tu dirai:
Non è più lungi no.

Ma già gl'ameni colli e i verdi prati
Vedo fregiarsi di color di rose
E più vaga, e pomposa
La reina dei fior rider d'intorno
Io veggo in sì bel giorno
Più dell'usato i vezzosetti a ugelli
Batter lieti le piume ed essi intanto
E chi di sfida e chi risponde al canto
Che sarà, che dirò
Forse il mio bel sol tornò.

Sì sì sì ritornò
Con lingue d'odori
Lodi con i fiori
Con canti più belli
Applaudon gl'augelli
Già l'ode, lo mira
L'amante mio cor.
E pria che giungesse
Mel disse quest'alma
Che in su la calma
Nel seno provando
Diè bando al dolor.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Vgc - Venezia - Biblioteca della Fondazione Giorgio Cini
Fondo Rolandi - senza segnatura(26)

   Scheda a cura di Giulia Giovani