Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 4384

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta,
CompositoreBononcini, Giovanni (1670-1747)
PossessoreCarafa, Principe di Belvedere
TitoloCantata Per camera à voce sola / Del sig.r Giovanni Bononcini
PresentazionePartitura
PubblicazioneNapoli : copia
Descrizione fisica. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformePrigionier di bionde chiome. Cantata, 1V,1str., S,bc
Repertori bibliografici
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Aria, si bem. maggiore, c)
Priggioner di bionde chiome
2.1: (Recitativo, c)
Come, come nol sai, Barbaro, come
3.1: (Aria, si bem. maggiore, 3/8)
Se disciolto è il cor d’Irene
Fa parte diCantate da camera (scheda n. 4376)
Trascrizione del testo poeticoPriggioner di bionde chiome
Non so quando e non so come
Tornerò più in libertà.
Se all’infido Dio di Gnido
Sospirando lo dimando,
Ei mi dice, che nol sa.

Come, come nol sai, Barbaro, come?
Se con quelle ritorte
Un dì sapesti incatenarmi il core.
Se prigionier mi vuoi,
Fa, che da lacci suoi cinta ancor sia
L’ingrata Ninfa mia,
E che tanto l’infida
Della mia schiavitù, lasso, non rida.
Ma se non vuoi d’Irene
L’alma annodar con amoroso laccio,
Frangi le mie catene
E l’ucciso mio cor rendi di giaccio.

Se disciolto è il cor d’Irene,
Anch’il mio disciogli, Amor.
Così all’or de le mie pene
Il contento non havrà
E superba non andrà
Del mio barbaro rigor/dolor.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Gl - Genova - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "N. Paganini"
A.7.14 (A.1.6)(8)

   Scheda a cura di Berthold Over