Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 4361

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData certa, 1707
CompositoreMancini, Francesco (1672–1737)
Compilatore della raccoltaMaioli d'Avitabile, Biagio
Titolo[Dolce e molesta cura]
PresentazionePartitura
PubblicazioneNapoli : copia, 1707
Descrizione fisica. Filigrana: non rilevata.
Note generaliAnnotazioni rasate (forse nome del compositore) in alto della pagina.
Titolo uniformeDolce e molesta cura. Cantata, 1V,1str., S,bc
Repertori bibliografici
BibliografiaWright-Mancini: no. 62.
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, sol minore, c)
Dolce e molesta cura
2.1: Andante (Aria, si bem. maggiore, 3/4)
Miei pensieri, voi mi tradite
3.1: (Recitativo, c)
Di due vaghe pupille
4.1: Andante (Aria, sol minore, 2/4)
Sì, sì, son prigionier
Fa parte diCantate da camera (scheda n. 4351)
Trascrizione del testo poeticoDolce e molesta cura
Nasce nell’alma mia e il mio desire
Prova gioia e martire a un tempo istesso,
Ne intender m’è permesso
Dalla confusa mente,
Chi renda questo cor lieto e dolente.

Miei pensieri, voi mi tradite,
Se mi dite, che ricetto
Nel mio petto amor non ha.
Io so ben, che questo core
Va cercando a tutte l’ore
La smarrita libertà.

Di due vaghe pupille
Il lampeggiar sereno
Partorì nel mio seno
In un breve momento
Ardore e gelo, piacere e tormento.
Di sì diversi moti,
Onde agitato ho il core,
Qual sarà la cagion, se non è amore?

Sì, sì, son prigionier
Di quel bendato arcier,
Che l’alma impiaga.
Non voglio libertà,
Chi sospirar mi fa,
È troppo vaga.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Gl - Genova - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "N. Paganini"
A.7b.42 (A.1.20)(6)

   Scheda a cura di Berthold Over