Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 4284

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1720
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloN°4 / Cantata a voce sola / del sig.r Cavaliere Alessandro Scarlatti
PresentazionePartitura
Pubblicazione[Napoli : copia, 1700-1720]
Descrizione fisicaC. 60r-63v [olim 15-18v]. Filigrana: non rilevata.
Note generaliTit. da incipit testuale; cartulazione moderna a matita; paginazione coeva (118-126) in parte barrata; varie annotazioni a matita di mano moderna
Titolo uniformeQualor miro la bella. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiSBN: IT\ICCU\MSM\0086954
Hanley: n. 585, p. 411
RISM A II: 850020756
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c)
Qualor miro la bella
2.1: Adagio (Aria, do minore, 3/4)
Foco e gelo nel mio seno
3.1: (Recitativo, c)
Ah che un crudel sospetto al core amante
4.1: Andante (Aria, la minore, c/)
Amor il sen m’accende
Fa parte diComposizioni vocali da camera (scheda n. 6420)
Trascrizione del testo poeticoQualor miro la bella
Per cui l’amante cor
Sospira tante girne
Fastosa in maestoso aspetto
Se farfalla al suo lume altrui s’aggira
Con tormentoso affetto
D’ubbioso il mio pensiero all’or delira.

Foco e gelo nel mio seno
Fanno un misto rio veleno
Che dà morte a questo cor.
E una cruda tirannia
E d’amore e gelosia
Sol per darmi più dolor.

Ah che un crudel sospetto al core amante
Figlio d’aspro dolore
Più volte in un istante
Acceso nasce e poi gelato more.

Amor il sen m’accende
E un gelido timore
Dal sen il mesto core allor divide.
Il core si difende
Ma amore lo condanna
E gelosia tiranna allor l’uccide.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
34.5.12 (olim Cantate 266) (43)

   Scheda a cura di Francesca Muccioli