Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 4259

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1685-1710
Autore incertoScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloAl mormorio d'un vago ruscelletto
PresentazionePartitura
PubblicazioneCopia
Descrizione fisicaC. 203-206. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeAl mormorio d'un vago ruscelletto. Cantata, 1V,1str., S,bc
Repertori bibliograficiSBN: IT\ICCU\MSM\0080017
RISM A II: 850018759
Hanley: n. 24 p. 94
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c)
Al mormorio d'un vago ruscelletto
2.1: (Aria, mi minore, c)
Filli cara sei il mio bene
3.1: (Recitativo, c)
Numi cieli pietà mancar mi sento
4.1: (Aria, sol maggiore, 6/8)
Un sol bacio ch'io ti dia
5.1: (Recitativo-arioso, c)
Filli mia bella corrispondi a chi t'ama
Fa parte diComposizioni vocali profane (scheda n. 1221)
Trascrizione del testo poeticoAl mormorio d'un vago ruscelletto
Stava Fileno amante
E con alma costante
Rifletteva d'amor al caro oggetto
Rivolto al ciel ferme le luci fisse
Con un languido ohimè proruppe e disse:

Filli cara sei il mio bene
Vita sei di questo cor
Dona pace alle mie pene
Dona tregua al mio dolor.

Numi cieli pietà mancar mi sento
Compatite il mio duol il mio tormento
ardo o bella per te e'l fiero ardore
affligge l'alma e sempre opprime il core.

Un sol bacio ch'io ti dia
Può sanar la piaga mia
Che mi fece il Dio d'amor
Deh consola l'alma mia
E contenta un giorno sia
La speranza del mio cor.

Filli mia bella
Corrispondi a chi tì'ama
E risguarda pietosa a chi t'adora
Se sospiro ad ogn'hora
Non esser mio bel sol non più ritrosa
Concedimi in amor la dolce aita
Sì mio ben sì mio cor sì mia vita.
 Document image 
Risorse di rete Scheda e immagini in Internet Culturale
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
34.5.7(124)

   Scheda a cura di Teresa M. Gialdroni