Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 4094

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1720
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloScarlati / Alessandro
PresentazionePartitura
Pubblicazione[Napoli : copia, 1700-1720]
Descrizione fisicaC. 1r-4v, 49r-53r ; 205-220x275-280 mm. Filigrana: non rilevata.
Note generaliTit. dall'intestazione a c. 1r; sinfonia a c. 1; fascicoli sciolti; per la conformazione moderna del ms la cantata inizia a c. 1r (1r-4v) e prosegue a c. 49r (49r-53r);
Titolo uniformeFida compagna del tuo alato amante. Cantata, 1V, 3str, S, vl1, vl2, bc
Repertori bibliograficiSBN: IT\ICCU\MSM\0086982
Hanley: n.261
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: Spiritoso (Sinfonia, mi minore, c; Vli,bc)

%G-2$xF@c 4'B''E8-6{DC}{'BAGF}/8{GE}4''G8-6{FE}{DC'BA}/
2.1: Grave Lento (Sinfonia, mi minore, 3/4; Vli,bc)

%G-2$xF@3/4 4''E8'{ExDExD}/4E,BB/B'B,B/
3.1: (Recitativo, c; S,bc)
S: Fida compagna del tuo alato amante
%C-1@c 4'BE8-''E6'B''C/4'AA8AB''C6C'B/
4.1: Lento (Aria, re minore, 3/8; S,vli,bc)
S: Tortorella scompagnata
5.1: (Recitativo, c; S,bc)
S: Togli per un momento
6.1: Lento (Aria, mi minore, c; S,vli,bc)
S: Se vuoi pianger un gran duolo
Fa parte diComposizioni vocali profane (scheda n. 4093)
Trascrizione del testo poeticoFida compagna del tuo alato amante
Lascia per un momento
Per il tuo ben distante
L’amoroso lamento
E vedrai che più grave
Del tuo dolore è il mio
Se fa ch’io provi oh Dio più acerbe pene
Crudel distanza dall’amata Irene.

Tortorella scompagnata
Sfortunata
Tu non sei come son io.
Disperato non è tanto
Il tuo pianto
Com’è quel dell’amor mio.

Togli per un momento
Al tuo dolce tormento o tortorella
De gemiti lo sfogo e del dolore
Solo che tu rimiri
Qual pianto m’empie il ciglio e qual m’ingombra
Grave sciagura il cor sol che tu sappia
Che parti da quest’occhi
Per non tornar mai più la bella Irene
Saprai delle mie pene il rio tenore
Nel tuo fiero dolore
No che infelice al par di me non sei
Per te piangesti assai
Or piangi tortorella i mali miei.

Se vuoi pianger un gran duolo
Piangi solo il dolor
Che può far la lontananza.
Questa è pena questa è morte
Se l’ingrata acerba sorte
Mi toglie ancora il ben della speranza.
Risorse di rete Scheda e immagini in Internet Culturale
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
34.5.11 (1)

   Scheda a cura di Francesca Muccioli