Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 4015

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1720
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloLasciate homai lasciate / Cantata à voce sola / del Sig.r Alessandro Scarlatti
EdizioneCopia
PresentazionePartitura
Pubblicazione
Descrizione fisicaC. 92-99. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeLasciate homai lasciate di tormentarmi più. Cantata, 1V,1str., S,bc
Repertori bibliograficiHanley: p. 291 n, 376
SBN: IT\ICCU\MSM\0081284
RISM A II: 850018681
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo-arioso, c)
Lasciate homai lasciate di tormentarmi più
2.1: (Aria, re minore, 3/8)
Gelosi pensieri ch'il cor m'agitate
2.2: (Aria, re minore, 3/8)
Voi fiamme severe ch'il cor m'accendete
3.1: (Recitativo-arioso, c)
Mentre la mia costanza
Fa parte diComposizioni vocali profane (scheda n. 1221)
Trascrizione del testo poeticoLasciate homai lasciate
Di tormentarmi più
Folli folli pensieri
Ch'io sempre più costante
Sprezzo di gelosia i colpi fieri
E con tranquilla pace
Diletta il mio pensier quel che più piace.

Gelosi pensieri
Ch'il cor m'agitate
Cessate cessate
Se sete guerrieri
Non prezzo vostr'armi
La pace che godo
Scacciarmi turbarmi
In vsno tentate.

Voi fiamme severe
Ch'il cor m'accendete
Crescete crescete
Se sete sì fieri
Non sete bastanti
per farmi temere
Ch'amante costante
Hor più i vedrete.

Mentre la mia costanza
Sarà sempre ad amarti
Tu bella almen comparti
Alla mia fé mercede
Che costante non è chi non ha fede.
 Document image 
 Document image 
Risorse di rete Scheda e immagini in Internet Culturale
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
34.5.7(44)

   Scheda a cura di Teresa M. Gialdroni