Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 2423

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1710-1750
CompositoreAstorga, baron Emanuele Gioacchino Cesare Rincon, d' (1680-1757)
TitoloCantata
PresentazioneNon applicabile
Pubblicazione[S.l. : copia, 1710-1750]
Descrizione fisicaC. 118v-120 ; 210x285 mm. Filigrana: non rilevata.
Note generaliTit. dall'intestazione a c. 118v; num. delle carte moderna (118-120); a c. 115r finale di "Pensieri or che siam soli" (vedi scheda 2422); a c. 120v incipit di "Più che porto il piè lontano" (vedi scheda 2424)
Titolo uniformeZeffiretto arresta il volo. Cantata, 1V,1str, C,bc
Repertori bibliograficiRISM A II: 850041015
Bini-Fondo Mario: p. 398
Ladd: B208
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Aria, sol minore, 3/8)
C: Zeffiretto arresta il volo
%G-2$bB@3/8 =7/8-6''{DC}'{BA}/8G''bEE/DDxC/
2.1: (Recitativo, c)
C: Vanne all'idolo mio
%G-2@c 8''bE'BG6GbA8BB4-/n4BB8-B''DC/
3.1: Andante (Aria, sol minore, c)
C: Auretta vezzosa
%G-2$bB@c =3/4-8-'G{AxF}GB/{''C'A4B2-/
Fa parte diComposizioni vocali da camera (scheda n. 2381)
Trascrizione del testo poeticoZeffiretto arresta il volo
E rimira il mio martir.
Poi veloce ove il mio bene
Vanne e di che sei non viene
A temprar del alma il duolo
già vicino il mio morir.

Vanne all'idolo mio
Digli ch’io qui m’aggiro
Abbandonata e sola
Di ch’io piango e sospiro
Quello degl’occhi suoi
Vago splendor che mi mantiene in vita.
Di che afflitta e smarrita
Vive colei ch'un tempo
Fu dell’anima sua fiamma e desio
E che quella son io
Da cui lungi ei dicea
Che viver non potea
Ed or ei può s’offrire [sic]
Viver da me lontano e non morire.

Auretta vezzosa
Favella pietosa
Al vago mio sol.
E digli che un giorno
Ei faccia ritorno
Avanti ch’io mora
Oppressa dal duol.
 Document image 
Risorse di rete Scheda e immagini sul sito della Bibliomediateca Accademia Nazionale Santa Cecilia
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Rama - Roma - Bibliomediateca Accademia Nazionale Santa Cecilia
Fondo Mario - A.Ms.3702 (40)

   Scheda a cura di Francesca Muccioli