Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 2362

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1750
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloCantata à Voce sola / Di Lontananza / Del Sig.r Aless.ro Scarlatti
PresentazioneNon applicabile
Pubblicazione[S.l. : copia, 1700-1750]
Descrizione fisica6 c. ; 205x270 mm. Filigrana: non rilevata.
Note generaliTit. dall'intitolazione a c. 143r; num. delle carte moderna (143-148); c. 148v vuota
Titolo uniformeSon quest'ultimi momenti. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiBini-Fondo Mario: p. 346
Hanley: n. 670, p. 459
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: Adagio (Aria, si bem. maggiore, c)
S: Son quest’ultimi momenti
%C-1$bB@c =2/''8-F'B''b.E6E8EE/bEDDnEF'F.B6B/
2.1: (Recitativo, c)
S: I miei penosi affanni
3.1: Allegro (Aria, si bem. maggiore, 3/8)
S: Vo sospirando che il tempo voli
Fa parte diCantate e Arie (scheda n. 2350)
Trascrizione del testo poeticoSon quest’ultimi momenti
Di mia cruda lontananza
Troppo fieri a questo cor.
Rende atroci i miei tormenti
Una prossima speranza
Di vedere il mio tesor.

I miei penosi affanni
Sono oh Dio tanti e tanti
Che mi sembrano secoli gl’istanti
E vicino il conforto
E impaziente il core
E sollecita i giorni e affretta l’ore
Mi veggio accanto al porto
E par che mai giunger non debba al lido
Onde il mio fato e maledico e sgrido:

Vò sospirando
Che il tempo voli
E che consoli
Il mio dolor.
Ma quando quando
Verrà quel dì
Che più così
Non peni il cor.
Risorse di rete Scheda e immagini nel sito della Bibliomediateca Accademia Nazionale Santa Cecilia
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Rama - Roma - Bibliomediateca Accademia Nazionale Santa Cecilia
Fondo Mario - A.Ms.3711 (16)

   Scheda a cura di Giacomo Sciommeri