Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 2161

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1690-1710
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
CopistaDella Torre, Giovanni
TitoloDel Sig. Scarlatti
PresentazioneNon applicabile
Pubblicazione[Roma : copia, 1690-1710]
Descrizione fisica6 c. ; 210x275 mm. Filigrana: Giglio inscritto in un cerchio doppio.
Note generaliTit. dall'intitolazione a c. 81r; num. delle pagine probabilmente coeva (161-172) e delle carte moderna a matita (81-86); nella descrizione analitica 2.1 è in 6/8 mentre l'originale riporta 3/8; per l'identificazione del copista cfr. Bibliografia
Titolo uniformeLontan dall'idol mio. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiSBN: IT\ICCU\MSM\0281844
BibliografiaHanley. Sciommeri-Campobasso.
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c)
S: Lontan dall’idol mio
%C-1$bB@c 2'D''bE+/8bEEED4'BB/4-8GbA4A8AG
2.1: Adagio (Aria, si bem. maggiore, 6/8)
S: Egro che langue
%C-1$bB@6/8 =4/'8BBB''C{6bED}8E/FFF'G{6BA}8B
3.1: (Recitativo, c)
S: E come di te privo
%C-1$bB@c 4-8-''DD'G-''G/GDDC4DD
4.1: (Aria, sol minore, 12/8)
S: Quanto contento ancor
%C-1$bB@12/8 =4/''4.D'.G8B''C'B4A8G/4.''bE+E8E4E8E4F8E
Fa parte diCantate (scheda n. 481)
Trascrizione del testo poeticoLontan dall’idol mio
Mi tormenta un desio
Di riveder le sue pupille vaghe,
S’inaspriscon le piaghe
Del ferito mio core
E in presentarmi amore
L’adorata sembianza agl’occhi avanti,
Fa’ ch’io strugga in pianti
Della bella Amarilli.
Io lungi sono e parmi haverla appresso
Sempre con lei raggiono
Ma poi torno in me stesso
E infelice m’avveggio
Che Amarilli sta lungi e ch’io vaneggio.

Egro che langue
Di sete ardente
Mentre presente
Si finge un rio
Rende più fiero
L’interno ardor.
Arso d’amore
Sospiro anch’io
E mentre a canto
Mi fingo il bene
Crescon le pene
A questo cor.

E come di te privo
Caro nume terreno
Posso o non venir meno o restar vivo?
Gioia del petto mio
Che fai? Dove sei tu, dove son io.

Quanto contento ancor
Godrebbe questo cor
Di tornarti a veder e poi morire;
Solo a la tua beltà
Ogn’or pensando va
E tragge dal pensier crudo martire.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-CBp - Campobasso - Biblioteca Provinciale "Pasquale Albino"
Manoscritti Musicali 2 (13)

   Scheda a cura di Giacomo Sciommeri