Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 2053

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1707-1709
CompositoreHändel, Georg Friedrich (1685-1759)
PossessoreRuspoli, Francesco Maria (1672-1731)
TitoloCantata à voce sola / Del Sig.r G.F. Hendel
PresentazionePartitura
PubblicazioneRoma : copia, 1707-1709
Descrizione fisicaC. 1-16. Filigrana: non rilevata.
Note generaliHWV 133. Il manoscritto non è copia redatta da Antonio Giuseppe Angelini di cui esiste una fattura, ma da una mano diversa.
Titolo uniformeNe' tuoi lumi o bella Clori. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiRISM A II: 451019346
BibliografiaKirkendale-Ruspoli 1: Doc. 5.
Descrizione analitica1.1: (Aria, sol minore, c)
Ne tuoi lumi, o bella Clori
2.1: (Recitativo, c)
Credei, che quanto dolci
3.1: (Aria, si bem. maggiore, 6/8)
Superbetti occhi amorosi
4.1: (Recitativo, c)
Sul pallido mio volto
5.1: (Aria, do minore, 3/4)
La mia piaga, se v'appaga
Fa parte diCantate da camera a voce sola (scheda n. 2052)
Trascrizione del testo poeticoNe tuoi lumi, o bella Clori,
Si nascose il mio destino.
Così facile si rese
Il mio cor, ne si diffese
Dello stral d’un dio bambino.

Credei, che, quanto dolci
Eran gli sguardi tuoi, soave tanto
Fosse il piacer di vagheggiar li amanti.
Ma qual fallace incanto
Spari la speme e fosco in un istante
M’appari il ciel d’amor pria sì giocondo
E luminoso al core.

Superbetti occhi amorosi,
Crudeli, sì vezzosi
Perchè siete, o dio, con me?
Se già vostra l’alma mia
Vantar seco tirannia,
Vostra gloria affin non è.

Sul pallido mio volto
Spiega le meste insegne
Dell’estinta mia pace
Il mio dolore e il trionfante amore.
L’addita al core ed ella
Dal piacer del mio gran duolo appar più bella.

La mia piaga, se v’appaga,
Cari lumi, io son contento
V’amo tanto, che nel pianto
Mi par dolce anche il tormento.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneD-MÜs - Münster - Santini-Bibliothek (in D-MUp)
Sant.Hs.1899(1)

   Scheda a cura di Berthold Over