Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 1788

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData certa, 1705
CompositoreMancini, Francesco (1672–1737)
PossessorePamphilj, Benedetto (1653-1730; cardinale)
TitoloCantata / del sig.r Fran:co Mancini
PresentazionePartitura
PubblicazioneRoma : , (1705)
Descrizione fisicaC. 110-118v. Filigrana: non rilevata.
Note generaliLa cantata è stata copiata per Pamphilj nel 1705. Fonte non segnalata in Wright-Mancini. c. 119 (vuota) con timbro Colonna
Titolo uniformeAgitato mio pensiero. Cantata, 1V,1str., S,bc
Repertori bibliograficiRISM A II: 451002598
BibliografiaMarx-Pamphilj. Mercantini. Wright-Mancini: p. 310, n. 4..
Descrizione analitica1.1: (Aria, sol maggiore, c)
Agitato mio pensiero
2.1: (Recitativo, c)
Dimmi, perché ti lagni
3.1: (Aria, sol maggiore, 3/8)
Son gelosa dell'Idol ch'adoro
Fa parte diCantate e Duetti (scheda n. 1744)
Trascrizione del testo poeticoAgitato mio pensiero,
Dimmi pur, che vuoi da me?
Tu sei schiavo al Nume arciero,
Ma gradita è la tua fè.

Dimmi, perché ti lagni,
Perché t'affliggi e peni?
Ah, che ben io t'intendo!
La cagion, perché piangi
D'amar la tirannia,
È la furia dell'alma, è gelosia.
Penso all'Idolo amato,
Temo non sia fedele,
Parmi, che la distanza
Far lo deggia crudele.
L'alma mia non riposa,
Onde fin che nol veggio, io son gelosa.

Son gelosa dell'Idol, ch'adoro,
Mi struggo, mi moro
E pace non ho.
Me lo fingo tal hora fedele,
Mi lusingo, ma poi più crudele
Il timore ritorna nel core
E un momento godere non so.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneD-MÜs - Münster - Santini-Bibliothek (in D-MUp)
Sant.Hs.865(13)

   Scheda a cura di Berthold Over