Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 1715

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1750-1800
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloCantata a voce sola
PresentazionePartitura
Pubblicazione[S.l. : , 1750-1800]
Descrizione fisicaC. 56r-59v. Filigrana: non rilevata.
Note generaliLa c. 59v bianca
Titolo uniformeOve il fiorito impero. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiSBN: IT\ICCU\MSM\0135923
Hanley: 523
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c)
S: Ove il fiorito impero
2.1: allegretto (Aria, 3/4)
S: Anche il mio core
3.1: (Aria, c)
S: Sì sì t'adorò il mio core
4.1: moderato (Aria, 12/8)
S: Al mio core
Fa parte diCantate (scheda n. 838)
Trascrizione del testo poeticoOve il fiorito impero
Mostra in prato gentil Flora vezzosa
Una superba Rosa
Sorgea con vezzo altero
A far pompa leggiadra del suo bell'ostro,
E intorno reso umil ogni fiore
A la regina sua prestava onore.
Quand'io la vidi oddio,
La vidi, e quel momento
Fu il momento fatal del viver mio.

Anche il mio core
Qual umil fiore
La bella Rosa lieto adorò.
E reso amante
In un istante
Sperò godere
Ma s'ingannò

Sì t'adorò il mio core
Ma presago non era
Che quella Rosa altera
Solea con troppo ardire
Con sue pungenti spine i cor ferire;
Ma sono a questo cor benché ferito
Le spine così dolci, e così vaghe
Che gradite gli son anche le piaghe

Al mio core
Son gradite
Le ferite
Ch'una Rosa
Già v'aprì.
Da le spine
Sue pungenti
Sol contenti
Di godere
Io spero un dì
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Mc - Milano - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "Giuseppe Verdi"
Fondo Noseda - I.181.13

   Scheda a cura di Raffaele Deluca