Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 1627

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1710
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
PossessoreOttoboni, Pietro (1667-1740)
TitoloDel s:r Aless:o Scarlatti
PresentazionePartitura
PubblicazioneRoma : copia, (1700-1710)
Descrizione fisica. Filigrana: non rilevata.
Note generaliManoscritto proveniente dalla biblioteca musicale del Cardinale Pietro Ottoboni.
Titolo uniformeTutto acceso d'amore, d'affetto. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliografici
BibliografiaRoberts. Hanley: p. 501, n. 744.
Descrizione analitica1.1: Affetuoso (Aria, la minore, c 3/8)
Tutto acceso d'amore, d'affetto
2.1: (Recitativo-arioso, c)
Ti rimprovera Amore, Amore è quello
3.1: Adagio (Aria, la minore, c)
M'abbandono in poter della doglia
Fa parte diCantate e Duetti (scheda n. 1613)
Trascrizione del testo poeticoTutto acceso d’amore, d’affetto
È pur questo petto
Crudele per tè.
È tù ingrata cosi l’abbandoni,
Gl’involi e ridoni
Ad altri sua fè.

Ti rimprovera Amore. Amore è quello,
Che con la lingua mia, co’i miei sospiri
Di tè si duol, spietata.
Mancasti pur à tè, se à me mancasti.
Questo riflesso basti
Per punire i tuoi falli,
Mentr’à un anima grande
Non è poco tormento
Saper d’aver errato,
Se poi qui mi rimango
La mia sorte, il mio fato uniti io piango.

M’abbandono in poter della doglia,
Tutto in braccio mi lascio al dolor.
E ancor resta soggetta al mio bene
Così con sue pene tradito il mio cor.
 Document image © Fitzwilliam Museum, Cambridge (www.fitzmuseum.cam.ac.uk)
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneGB-Cfm - Cambridge - Fitzwilliam Museum Dept of Manuscripts and Printed Books
MU.MS.230(14)

   Scheda a cura di Berthold Over