Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 1570

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1705-1715
CompositoreAstorga, baron Emanuele Gioacchino Cesare Rincon, d' (1680-1757)
TitoloCantata XII. / [Emanuele d'Astorga]
PresentazionePartitura
PubblicazioneVenezia : copia del copista veneziano Antonio Passarini, (1705-1715)
Descrizione fisica1 partitura. Filigrana: Tre mezzelune.
Note generaliLa composizione è anonima nel manoscritto, ma può essere attribuita ad Emanuele d'Astorga Il manoscritto proviene dalla collezione musicale dell'elettrice Therese Kunigunde di Baviera (nota "T.C." = Thérèse Cunégonde o altro sulla prima pagina musicale), esiliata a Venezia dal 1705 al 1715.
Titolo uniformePreparati a penar. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliografici
BibliografiaOver. Ladd.
Descrizione analitica1.1: (Aria, la minore, c)
Preparati a penar
1.2: (Recitativo, fa maggiore, c)
Dal seno, oh dio, di Clori
1.3: (Aria, la minore, c)
Preparati a penar
2.1: Allegro (Aria, re minore, c/)
Deh, per pietade, Amor
3.1: (Recitativo, mi maggiore, c)
Ma qual pace, qual fede
4.1: (Aria, la minore, 12/8)
Se Clori piangerà
Fa parte diCantate da camera a voce sola (scheda n. 1258)
Trascrizione del testo poeticoPreparati a penar,
Languir e sospirar,
Povero core.

Dal seno, oh dio, di Clori
D’altro amante il desio
La mia sempre fedele imagin svelse
E premia doglia estinta i dolci amplessi.
Il bel sorriso a i sguardi
Ha cangiato l’ingrata,
I rifiuti in disprezzi et in rigore.

Preparati a penar,
Languir e sospirar,
Povero core.

Deh, per pietade, Amor,
Rendi la pace al cor,
Fammi contento.
Fedel desio quel ben,
Per cui piagato il sen
Ogn’or mi sento.

Ma qual pace, qual fede
Folle spero da te, da te ricerco.
Barbaro, il vuò pur dir, ingrato Amore,
Giache Clori prometti,
Che al suon de miei sospiri
Al nuovo amante in braccio
Col piacer del mio pianto e scherzi e rida.
Ecco spengo tua face,
Con cui m’ardesti il seno,
Sciolgo le tuo ritorte,
Spezzo le tue catene
E scotendo dal suo tuo giogo indegno
Altro ardor non desio che d’ira e sdegno.

Se Clori piangerà,
Pietà non troverà
Nel petto mio.
Se Amor mi pregherà,
Sol crudeltà vedrà
Nel seno mio.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneD-Mbs - Muenchen - Bayerische Staatsbibliothek
Mus.ms.3189(12)

   Scheda a cura di Berthold Over