Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 1569

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1705-1715
CompositoreAstorga, baron Emanuele Gioacchino Cesare Rincon, d' (1680-1757)
TitoloCantata XI. / [Emanuele d'Astorga]
PresentazionePartitura
PubblicazioneVenezia : copia del copista veneziano Antonio Passarini, (1705-1715)
Descrizione fisica1 partitura. Filigrana: Tre mezzelune.
Note generaliLa composizione è anonima nel manoscritto, ma può essere attribuita ad Emanuele d'Astorga Il manoscritto proviene dalla collezione musicale dell'elettrice Therese Kunigunde di Baviera (nota "T.C." = Thérèse Cunégonde o altro sulla prima pagina musicale), esiliata a Venezia dal 1705 al 1715.
Titolo uniformeSe de miei fieri ardori. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliografici
BibliografiaOver. Ladd.
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, re minore, c)
Se de miei fieri ardori
2.1: (Aria, si bem. maggiore, 12/8)
Quel volto bello
3.1: (Recitativo, re maggiore, c)
Dimmi, forse non è vaga e vezzosa
4.1: (Aria, re minore, 3/4)
Quella tu sei, sì, sì
Fa parte diCantate da camera a voce sola (scheda n. 1258)
Trascrizione del testo poeticoSe de miei fieri ardori
E della pena mia saper, qual sia
L’adorata cagione, o bella Clori,
Volgi per breve istante
Alla fiorita sponda
Di quel vago ruscello il passo errante
E in quei liquidi argenti
Fissa de lumi tuoi gli sguardi ardenti.

Quel volto bello,
Che tù rimiri
Di quel ruscello
Nell’onda errante,
È quel sembiante,
che m’innamora.
Dal bel fulgore
Di quelle vaghe
Luci amorose
Nascon le piaghe
A questo core,
Che frà martiri
Languisce ogn’ora.

Dimmi, forse non è vaga e vezzosa
La cagion del mio duolo.
Ma tu sembri ritrosa,
Ne parli, e non rispondi.
E perché ti confondi,
Se in quell’onde correnti altro non miri,
Che delle tue pupille i vaghi rai?
Dunque tu sol sarai
Cagion de miei sospiri,
S’il tuo gentil sembiante
Sarà l’oggetto al mio desire amante.

Quella tu sei, sì, sì,
Per cui si strugge ognor
Mio core amante.
Per te sol mi ferì
Il cieco dio d’amor;
Non paventar, nò, nò,
A te sempre sarò
Fido e costante.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneD-Mbs - Muenchen - Bayerische Staatsbibliothek
Mus.ms.3189(11)

   Scheda a cura di Berthold Over