Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 1281

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1690-1740
CompositoreCesarini, Carlo Francesco (c1665- dopo il 2.9.1741)
TitoloCantata a voce Sola / Del Sig.r Carlo / Cesarini
PresentazioneNon applicabile
Pubblicazione[Napoli : copia, 1690-1740]
Descrizione fisica6 c. ; 205x275 mm. Filigrana: non rilevata.
Note generaliFascicolo sciolto; numerazione delle carte moderna (1-6); tit. dall'intitolazione a c. 1r; a carta 1r etichetta con scritto "E 60-7" e in basso a destra scritta "3901"; carta 6v vuota
Titolo uniformeRuscelletti vezzosi. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiSBN: IT\ICCU\MSM\0142738
Sciommeri: n. 52
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c)
S: Ruscelletti vezzosi
%C-1@c 8'GG''D6DE4EE/8EEE6DE8CC-C'
2.1: Largo (Aria, sol maggiore, c)
S: Bei ruscelli che d’argento
3.1: (Recitativo, c)
S: Ma la crudel non ode
4.1: (Aria, la minore, 12/8)
S: S’ha da godere il core
Fa parte diMusica Diversa Autori (scheda n. 1274)
Trascrizione del testo poeticoRuscelletti vezzosi
Che con grata armonia
Versate in verde april limpidi umori
Spiegate alla mia Clori
Che per lei vivo in pene,
Ditegli che l’adoro,
Che pietosa si mostri al mio martoro.

Bei ruscelli che d’argento
Voi scorrete in sponde d’oro.
Noto fate il mio tormento
Al bel idolo ch’adoro.

Ma la crudel non ode
E alle mie querele non presta fede,
Sol mi dice ch’io speri
Che i ciel sempre severi
Verso me non saranno
E che amore non è sempre tiranno.

S’ha da godere il core
Sperando soffrirà costante l’alma.
Severo spietato amore
Sempre l’ha tormentato
Alla sua fedeltà
Un dì gli porgerà forse la calma.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Mc - Milano - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "Giuseppe Verdi"
Fondo Noseda - E.60.1-9 (7)

   Scheda a cura di Giacomo Sciommeri