Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 1225

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1700-1750
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
PossessoreArne, Cecilia (1712-1789)
Titolo1.a cantata a voce sola / del / Sig. Alessandro Scarlatti
PresentazionePartitura
Pubblicazione[S.l. : copia, 1700-1750]
Descrizione fisica1 partitura (9 c.) ; 205x270 mm. Filigrana: non rilevata.
Note generaliTit. dall'intitolazione a c. 1r; sopra al tit.: Cecilia Arne; num. delle carte moderna (1-9); c. 10 vuota
Titolo uniformeLa gratia, la sembianza de la tua pastorella. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiBini-Fondo Mario: pp. 344-345
Hanley: n. 361, p. 282
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c)
S: La gratia la sembianza
%C-1@c 4-8-'B''DD-6D'G/''8CC-6CC8C6DE8'AA
2.1: Allegro (Aria, do maggiore, c)
S: Bella è vero è la tua Fille
3.1: (Recitativo, c)
S: Se negletto e disciolto
4.1: (Aria, sol maggiore, c/)
S: Il dolce suo lume
Fa parte diCantate e Arie (scheda n. 2350)
Trascrizione del testo poeticoLa gratia, la sembianza
De la tua pastorella
Tirsi nol niego è bella
Ma in gratia ed in beltà v'è chi l'avanza.
Benché leggiadra sia tanto la tua,
Mi piace più la mia.

Bella è vero è la tua Fille
Ma più bella è la mia Clori.
La tua ninfa è cara a mille
Fa la mia languir più cori.

Se negletto, e disciolto
Fa che vada il suo crin
Vago è il suo volto.
Se raccoglie le chiome;
Oh come vaga oh come,
La maestà dei suoi begl'occhi appare.
S'adorni in foggie rare
Veder si faccia incolta
Sempre Clori è l'istessa
Che una celeste Dea risplende in essa.

Il dolce suo lume
A tutti preval
Hà tanto del nume
Che sembra immortal.
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Rama - Roma - Bibliomediateca Accademia Nazionale Santa Cecilia
Fondo Mario - A.Ms.3711 (1)

   Scheda a cura di Simone Ciolfi