Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 1163

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1690-1710
CompositoreScarlatti, Alessandro (1660-1725)
TitoloCantata a Solo
PresentazionePartitura
PubblicazioneNapoli : copia, [1690-1710]
Descrizione fisicaC. 19v-24v. Filigrana: non rilevata.
Titolo uniformeSopra le verdi sponde che la Brenta superba. Cantata, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiHanley: 673
URFM
RISM A II: 850018815
Bibliografia
Descrizione analitica1.1: (Recitativo, c; S,bc)
S: Sopra le verdi sponde
%C-1@c 4.''C8C8-8CFC/4'AA
2.1: (Aria, c; S,bc)
Vago Dio che la tua face
3.1: Largo (Aria, c; S,bc)
Perché sol per mio mal
4.1: (Aria, re minore, 3/8; S,bc)
Se riveste primavera
5.1: (Aria, c; S,bc)
Costei mai non riama
6.1: (Aria, fa maggiore, 3/2; S,bc)
Ho veduto al dolor mio
7.1: (Aria, c; S,bc)
Ma in colei di pietà
Fa parte diComposizioni vocali profane (scheda n. 1139)
Trascrizione del testo poeticoSopra le verdi sponde
Che la Brenta superba
Bagna con placid'onde
Della leggiadra Clori
Sifilo i fidi amori
Al prato al fiume ai venti
Spiegò solo e pensoso in questi accenti.

Vago Dio che la tua face
Nelle luci altere accendi
Di colei per cui si sface
Il mio cor tra chiari incendi.

Perché sol per mio mal l'ammmorzi ahi lasso
Nel suo gelido sen crudo e di sasso.

Se riveste primavera
Di nuove erbe il mondo e i fiori
Anch'in cor d tigre fiera
Sa destar sensi d'amore.
Costei mai non riama essendo amata.

Ho veduto al dolor mio
Tronchi e sassi sospirare
E gir gonfio d'onde il rio
Per mio spesso lacrimare.

Ma in colei di pietà non viddi segno
Che non m'ode o non cura o prendo a sdegno.
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneI-Nc - Napoli - Biblioteca del Conservatorio Statale di Musica "San Pietro a Majella"
33.4.9(10)

   Scheda a cura di Antonio Caroccia