Logo Clori Logo Clori Logo SIdM

Scheda numero 10231

Livello bibliograficoSpoglio
Tipo documentoMusica manoscritta
DataData incerta, 1693-1710
CompositoreBononcini, Giovanni (1670-1747)
Autore del testo per musicaStampiglia, Silvio (1664-1725)
CopistaLanciani, bottega
Antecedente bibliograficoMorselli Adriano
TitoloDel Sig.r Bononcini
PresentazionePartitura
Pubblicazione
Descrizione fisica1 partitura (cc. 59-66v) ; 100x256 mm. Filigrana: Giglio in due cerchi concentrici.
Note generaliAria di Marzia tratta da Tullo Ostilio (II: 13) di Giovanni Bononcini (Roma, Tordinona, 1694). Il libretto è di Silvio Stampiglia (adattato da Tullo Ostilio di Adriano Morsellì).
Titolo uniformeTullo Ostilio. Di me che fia l’anima mia. Aria, 1V,1str, S,bc
Repertori bibliograficiBNF Catalogue général
BibliografiaLindgren-Bononcini.
Descrizione analitica1.1: (Aria strofica, sol minore, 3/8; S,bc)
Marzia, Di me che fia l'anima mia
Fa parte diCantate (scheda n. 9985)
Trascrizione del testo poetico«Di me, che fia?»
L’anima mia
Sento che al core
Dicendo va.
Lo chiede il core
Al Dio d’Amore
Ma gli risponde
Che non lo sa.
«Di me che fia?»
L’anima mia
Sento, che al core
Dicendo va.

E che saria
La gelosia
Se l’idol mio
Fosse infedel?
Ogn’or mi brama,
Suo ben mi chiama
E pur la provo
Così crudel.
E che sarìa
La gelosia
Se l’idol mio
Fosse infedel?
 Document image 
PaeseItalia
LinguaItaliano
LocalizzazioneF-Pn - Paris - Bibliothèque Nationale de France
Rés Vmf. MS-15 (13)

   Scheda a cura di Danoys Gonzalez Jimenez